Home»News»Porsche riasfalta e riapre il Nardò Technical Center: investiti 35 milioni

Porsche riasfalta e riapre il Nardò Technical Center: investiti 35 milioni

0
Condivisi
Pinterest Google+

Porsche riasfalta e riapre il Nardò Technical Center: investiti 35 milioni

Con un investimento “italiano” di 35 milioni di euro, Porsche ha ristrutturato il Nardò Technical Center (NDC). Il circuito è gestita dal 2012 dal Porsche Engineering Group, la società di servizi della casa di Zuffenhausen. Copre una superficie di circa 700 ettari e dispone di 20 distinte strutture, non solo piste. Fra i clienti ci sono 90 società dell’automotive.

Porsche è pronta a spendere ancora nel potenziamento della struttura

Dopo otto mesi di lavori, sono stati riaperti sia la pista circa oltre da 12,6 chilometri, sia la pista dinamica (106.000 metri quadrati di superficie). Per la Puglia e per Nardò il circuito rappresenta un interessante volano economico: i soli dipendenti diretti sono oltre 150. Il costruttore premium tedesco ha fatto sapere di essere pronto ad “investire ancora per la regione”, in linea con la “strategia di lungo termine per questo luogo così speciale”. L’obiettivo è “favorire la crescita e lo sviluppo di tutto l’ecosistema locale a livello economico, occupazionale e sociale, e di consolidare il ruolo del Centro Prove quale vero e proprio laboratorio di innovazione tecnologica”.

Al Nardò Technical Center “le migliori condizioni per testare i veicoli di domani”

Per Malte Radmann, presidente del CdA di NTC e amministratore delegato di Porsche Engineering, l’operazione rappresenta un “importante sviluppo strategico”. Assieme al direttore generale del centro Antonio Gratis ha dato vita alla cerimonia del taglio del nastro. La struttura pugliese di Nardò è destinata ad assicurare ai clienti le “migliori condizioni per testare i veicoli di domani”. I lavori sono serviti per riasfaltare l’anello circolare e per installare un guardrail sviluppato da Porsche Engineering per i test ad alte prestazioni.

 

Articoli precedente

Guida autonoma in città, test di 13 mesi a Bruxelles per la Lexus LS

Articolo successivo

Puntuale raffica di aumenti su benzina e diesel per le ferie degli italiani