Home»News»Il 24 giugno riapre il Museo Alfa Romeo, visitabile anche la “Collezione”

Il 24 giugno riapre il Museo Alfa Romeo, visitabile anche la “Collezione”

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il Museo Alfa Romeo di Arese riapre il 24 giugno, ossia il giorno in cui ricorrono i 110 anni dalla nascita del marchio. Rivisti gli orari per il pubblico: da mercoledì 24 fino a domenica 28 le visite saranno permesse tra le 10 e le 18. Nelle settimane successive gli ingressi saranno limitati al sabato ed alla domenica, sempre con lo stesso orario continuato. Anche il Museo Alfa Romeo ha adottato le misure necessarie per consentire visite in sicurezza per tutelare la salute dello staff e del pubblico.

Aperta per la prima la “Collezione” sui due piani dell’ex Centro Direzionale

All’ingresso è previsto il rilevamento della temperatura, la mascherina sarà obbligatoria, così come il distanziamento personale. Oltre all’esposizione permanente saranno visitabili anche i due piani dell’ex Centro Direzionale. È in questa parte dell’edificio che si trova la Collezione, aperta al pubblico per la prima volta. Questa sezione comprende 150 vetture, decine di motori stradali, aeronautici e marini, centinaia di modellini, trofei, oggetti d’arte, accessori, un motoscafo da gara e molto altro. L’accesso all’ex Centro Direzionale sarà tuttavia contingentato: sono ammessi solo gruppi fino a 10 persone.

Rimodulata la sezione Avio del Museo Alfa Romeo di Arese

La visita sarà guidata e per informazione e prenotazioni il Museo Alfa Romeo ha messo a disposizione un indirizzo di posta elettronica: collezione@museoalfaromeo.com. Ad Arese verrà esposta anche la nuova Giulia GTA, il modello sviluppato per celebrare la ricorrenza dei 100 anni. L’area espositiva del Biscione è stata inaugurata nel 1976 e ristrutturata nel 2015, adesso riapre in versione parzialmente rinnovata. La proprietà ha rimodulato la sezione dedicata alla produzione Avio con l’esposizione dell’”Angelo dei bimbi”. Si tratta del velivolo Sai Ambrosini 1001 Grifo protagonista nel 1949 di un raid benefico sulla tratta Milano-Buenos Aires.

 

Articoli precedente

Economie di scala tra Ford e Volkswagen Group su 8,6 mln di veicoli

Articolo successivo

Fiat e-Ducato per Mercitalia Logistics in anticipo rispetto alla produzione