Home»News»General Motors richiama quasi quattro milioni e mezzo di veicoli

General Motors richiama quasi quattro milioni e mezzo di veicoli

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il richiamo è planetario, anche se la maggior parte dei veicoli coinvolti è stata commercializzata negli Stati Uniti, e fa notizia per il numero di auto oggetto dell’azione di General Motors: 4,3 milioni di modelli di vari brand del gruppo, 3,6 dei quali venduti negli USA e 362.000 in Canada. Il colosso americano che in Europa controlla Opel (Vauxhall nel Regno Unito) deve far tornare nelle officine auto dei Model Year tra il 2014 ed il 2017 a marchio Buick (LaCrosse e Encore), Cadillac (Escalade e Escalade ESV), Chevrolet (SS, Spark EV, Corvette, Trax, Caprice, Silverado, Silverado HD, Tahoe e Suburban) e GMC (Sierra, Yukon, Yukon XL e Sierra HD).

 

Sulla base delle informazioni dell’autorità federale sulla sicurezza dei trasporti (NHTSA) un errore nel software che gestisce gli airbag ed i pretensionatori delle cinture di sicurezza potrebbe impedire il corretto funzionamento dei meccanismi di sicurezza in caso di incidente. Sarebbero già stati accertati almeno un morto e tre feriti legati a questo difetto nel programma, come riportano i media d’Oltreoceano. L’ufficializzazione del numero di veicoli coinvolti è arrivata venerdì. Secondo General Motors, il problema dovrebbe poter venire risolto in modo realtivamente semplice e cioè con l’aggiornamento del software.

Articoli precedente

Eni rincara il GPL, Esso e Q8 aumentano prezzi di verde e diesel

Articolo successivo

Fiat Tipo Station Wagon debutta nel fine settimana nei saloni