Home»News»Nuovo richiamo Hyundai, il secondo in due mesi: quasi 800.000 auto coinvolte

Nuovo richiamo Hyundai, il secondo in due mesi: quasi 800.000 auto coinvolte

0
Condivisi
Pinterest Google+

Hyundai, il quinto costruttore al mondo con ambizioni da brand premium (ha appena ufficializzato il lancio di un marchio “top di gamma”, Genesis), ha annunciato un richiamo per 305.000 auto negli Stati Uniti. La notizia è stata diramata dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA). I veicoli coinvolti sono Hyundai Sonata fabbricati tra l’11 dicembre del 2009 ed il 30 giugno del 2011. Il problema riguarda le luci dei freni. È stato accertato un possibile cattivo funzionamento delle luci in caso di arresto con il rischio che esse rimangano accese tutto il tempo, aumentando il rischio di incidenti. Hyundai ha reso noto di non aver avuto notizie di incidenti legati a questo problema. Secondo quanto ha riportato la rete NBC News, Hyundai dovrebbe cominciare con il richiamo l’11 gennaio del 2016.

Si tratta del secondo richiamo nel giro di pochi mesi per Hyundai negli Stati Uniti. Alla fine di settembre era stato ufficializzata una campagna per 470.000 Sonata per le quali era stato riscontrato un problema ai motori a benzina da 2.0 e 2.4 litri che equipaggiavano le auto Model Year 2011 e 2012. Il costruttore coreano aveva spiegato che alcuni detriti metallici avrebbero potuto non essere stati rimossi dall’albero motore, contribuendo eventualmente a limitare il flusso dell’olio fino a bloccare il funzionamento del propulsore. Ai clienti aveva assicurato che le auto sarebbero state ispezionate presso le concessionarie, che avrebbero eventuale provveduto alla sostituzione di pezzi “consumati”. Hyundai aveva annunciato il prolungamento della garanzia sul motore a 10 anni o 120.000 miglia (193.000 chilometri).

Articoli precedente

Nissan Navara, la prova su strada del pick-up per l'Europa

Articolo successivo

Autorama - 23 novembre 2015