Home»News»Richiamo di lusso, nelle officine planetarie oltre 6.000 Bentley Bentayga

Richiamo di lusso, nelle officine planetarie oltre 6.000 Bentley Bentayga

0
Condivisi
Pinterest Google+

Poco meno di un terzo dell’intera produzione dell’ambizioso suv Bentley Bentayga deve tornare nelle officine. Si tratta di un richiamo precauzionale, ha fatto sapere il costruttore britannico della galassia del gruppo Volkswagen, ma è significativo. Dal 2016 in poi sono state fabbricate circa 20.000 Bentley Bentayga e nella campagna ne sono coinvolti più di 6.000 esemplari.

Europa solo “sfiorata” dalla campagna, appena 783 esemplari da richiamare

Di questi, tuttavia, meno di 800 in Europa (783 per l’esattezza) e quasi 1.900 negli Stati Uniti. Per modelli così costosi, i mercati di riferimento sono altri e si trovano in genere in Medio Oriente ed in Cina. Il problema è una possibile perdita del connettore per il carburante. La rete autorizzata dovrà controllare l’impianto di alimentazione, i condotti della benzina ed i raccordi. La durata dell’intervento, che prevede l’eventuale sostituzione del connettore o di altri componenti, è di un’ora.

Coinvolte le Bentley Bentayga V8 prodotte fra gennaio 2018 e marzo 2020

Il rischio riguarda le Bentley Bentayga equipaggiate con il motore V8 (vendute nel Belpaese a partire da poco meno di 188.000 euro) prodotte fra il gennaio del 2018 ed il marzo di quest’anno. La possibile perdita può generare anche un incendio nel vano motore al momento dell’iniezione. In Italia il suv di lusso è offerto con un listino compreso fra i 176.000 ed i 275.000 euro. Il primo richiamo per la Bentley Bentayga risale a pochi mesi dopo l’avvio della commercializzazione. La casa di Crewe ha dichiarato di non essere a conoscenza di incidenti.

Articoli precedente

Le quotazioni tornano a scendere. E Q8 abbassa subito i prezzi

Articolo successivo

Auto ibride, protagoniste della nuova puntata TV