Home»News»Nuovo richiamo per Toyota, altre 2,4 milioni di ibride da “aggiornare”

Nuovo richiamo per Toyota, altre 2,4 milioni di ibride da “aggiornare”

0
Condivisi
Pinterest Google+

Nuovo richiamo per Toyota, altre 2,4 milioni di ibride da “aggiornare”

Toyota è costretta ad occuparsi di un nuovo richiamo, questa volta riguarda 2,4 milioni di auto ibride per un problema di software che rischia di accrescere il rischio di incidenti. La nuova campagna è stata ufficializzata ad appena un mese di distanza da quella per 1,03 milioni di auto, sempre ibride.

In Europa il nuovo richiamo riguarda 290.000 auto

Le autorità giapponesi hanno fatto sapere che il costruttore ha rilevato 3 casi di malfunzionamento, ma nessun sinistro. L’Europa è quasi solo “sfiorata” dalla nuova azione, perché nel Vecchio Continente sono state immatricolate appena 290.000 auto di quelle oggetto del richiamo. Con 1,25 milioni di veicoli, il Giappone è il paese più “esposto”. Con queste due campagne, Toyota deve far tornare nelle officine quasi un terzo delle auto ibride vendute al mondo. Sono coinvolte anche Prius e Auris.

Le ibride coinvolte erano già state “riviste” ra il 2014 ed il 2015

Il costruttore ha fatto sapere che i modelli interessati erano già stati oggetti di un richiamo tra il 2014 ed il 2015. Tuttavia la soluzione adottata all’epoca non aveva anticipato le nuove condizioni che hanno condotto al nuovo richiamo. Il problema è stato riscontrato quando non si inserisce una determinata modalità di guida. Toyota ha precisato che in quel caso può succedere che l’auto perda potenza: un’ipotesi che ad andature elevate può aumentare il rischio di incidenti, nonostante sterzo e freni continuino a funzionare.

Articoli precedente

Al volante della nuova BMW X4: quando i numeri pari non mentono

Articolo successivo

Ecobonus Peugeot fino a 6.000 euro contro le limitazioni alla circolazione