Home»News»Salone dell’Auto di Torino: cosa c’è da vedere fino a domenica 11 giugno

Salone dell’Auto di Torino: cosa c’è da vedere fino a domenica 11 giugno

0
Condivisi
Pinterest Google+

Fino a domenica 11 giugno è in programma il Salone dell’Auto di Torino. Giunto alla terza edizione, questo evento si conferma un’occasione unica in Italia per vedere da vicino le auto stando all’aria aperta, in mezzo al verde del Parco del Valentino, nel cuore di Torino. L’ideale per una gita con tutta la famiglia, dato che l’esposizione è anche completamente gratuita e non mancano certo auto interessanti da vedere. Per l’edizione del 2017 ci sono oltre 100 auto esposte, delle quali 26 novità nazionali in rappresentanza di 56 diversi costruttori.

Il Salone dell’Auto di Torino quest’anno celebra anche due importanti anniversari: i 70 anni della Ferrari e i 90 anni della Volvo. A ricordarlo nello stand della Casa di Maranello c’è una commemorativa 488 Spider, ispirata alla 365 P2 del 1965, della quale riprende la livrea. In casa Volvo, invece, si punta al presente con la nuova XC60, un modello che racchiude in sé tutti i valori di tecnologia e sicurezza da sempre patrimonio del costruttore svedese.

Partendo dal proprio heritage Land Rover mostra al pubblico di Torino la nuova Range Rover Velar. Un modello dal design ricercato pronto a conquistare una clientela sofisticata.  Per essere esclusiva un’auto non deve però essere per forza costosa. Anzi… è il caso di due serie limitate in soli 100 esemplari: la Dacia Duster Strongman e la Suzuki Vitara XT che riprende i colori e lo spirito avventuroso della moto V-Strom 1000 XT.

Immerse nel verde del Parco del Valentino sono sicuramente a proprio agio i nuovi e colorati modelli della Tazzari. Dalla Zero Junior, un quadriciclo leggero, alla EM2, un’auto a tutti gli effetti in grado di percorrere fino a 200 km. Delle vere e proprie citycar elettriche lunghe meno di tre metri. Decisamente più ingombrante, ma anche spaziosa, è invece la Tesla Model X. Una suv elettrica in grado di accogliere fino a 7 passeggeri e lasciare al semaforo sportive vere.

Se le auto elettriche restano una nicchia di mercato, le ibride sono e saranno sempre più diffuse. Al fianco dell’affascinante berlina Stinger, in vendita dall’autunno, Kia mostra la versione plug-in della crossover Niro. Può percorrere oltre 50 km nella sola modalità elettrica ed essere ricaricata collegandola a una presa di corrente. E sempre ibrida è anche una supercar come la Honda NSX che a un 3.5 V6 sovralimentato abbina ben 3 motori elettrici per un totale di 573 cv. Al suo fianco, la nuova berlina Civic, uno dei tre modelli che la Casa giapponese ha fornito all’organizzazione del Giro d’Italia del centenario.

Uno spazio tutto speciale è riservato alla Peugeot 3008, vincitrice del premio Auto dell’Anno. Accompagnata da altri due modelli fondamentali per il gruppo PSA: la nuova Citroen C3 che sta raccogliendo un buon favore dal pubblico e la DS 7 Crossback, prima suv del neonato brand di lusso del gruppo francese.

Tra le tante auto esposte, anche al Salone dell’Auto di Torino non mancano modelli dai grandi numeri di vendita. Se allo stand Seat fa bella mostra di sé la nuova Ibiza, a quello Renault spicca la rinnovata Captur. Ma tra le “piccole” le attenzioni a Torino sono tutte in casa Ford: per la prima volta viene infatti mostrata la nuova Fiesta che raggiungerà le concessionarie a settembre.

Ma infondo, gli occhi del pubblico sono tutti per le auto più sportive. E agli appassionati di rally non ne sarà sfuggita una in particolare… la nuova A110 che segna il ritorno di un marchio glorioso come la Alpine. Una piccola e leggera coupé a trazione posteriore con motore 1.8 turbo da 252 cv che punterà a sfidare modelli come Alfa Romeo 4C e Porsche 718 Cayman.

Dalla piccola e leggera Alpine, all’esclusiva Pagani Huayra, una vera e propria opera d’arte su quattro ruote. Tra i vialetti del parco c’è da perdere la testa… La Lamborghini Huracan Performante fa sognare di essere in pista. Mentre l’affascinante Mercedes GT Roadster di percorrere una deserta strada costiera. Per non parlare di Audi che lascia nel completo imbarazzo della scelta tra TT RS, RS3 oppure A5 Coupé RS.

Infine, considerato che il Salone dell’Auto di Torino è nella città dell’automobile e che si concentrano in questa zona i grandi carrozzieri italiani, non potevano mancare diversi prototipi. Dalla Fittipaldi EF7 di Pininfarina, alla Artega della Touring Superleggera fino alla futuristica Scilla dello IED di Torino.

 

 

 

Articoli precedente

Renault Twingo EDC: sulla citycar l'automatico è un vizio irrinunciabile

Articolo successivo

Yellow in TV: Audi Q2, Q5 e Q7 protagoniste nella nuova puntata