Home»News»Almeno nella sua forma tradizionale, “salta” anche il Salone di Parigi 2020

Almeno nella sua forma tradizionale, “salta” anche il Salone di Parigi 2020

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il coronavirus miete un’altra “vittima” (le virgolette sono d’obbligo per rispetto alle persone decedute): l’edizione 2020 del Mondialparis, il Salone di Parigi, non avrà luogo. Almeno non nelle forma tradizionale conosciuta finora. La rassegna avrebbe dovuto svolgersi tra l’1 ed il 10 ottobre.

Gli organizzatori del Salone di Parigi lavorano a “soluzioni alternative”

Gli organizzatori stanno valutando soluzioni alternativa. Rispetto a quelli del Salone di Ginevra, che hanno aspettato fino a poche ore prima dell’inaugurazione per annullare l’evento, quelli del Salone di Parigi si sono mossi con largo anticipo. Anche per andare incontro alle esigenze dei costruttori, stanno cercando di individuare nuove forme per tenere in vita il motor show. Anche le case potrebbero doversi trovare nelle condizioni di promuovere le proprie gamme attraverso opzioni inedite. “Assieme ai nostri partner principali stiamo cercando soluzioni alternative”, hanno fatto sapere i vertici del Mondialparis.

Annullato il NAIAS, a rischio il motor show di New York posticipato

Almeno per il momento non esistono ulteriori dettagli. Non è escluso che anche il Salone di Parigi possa “ripiegare” su una piattaforma online, eventualmente meglio strutturata. Ieri era stato annullato il NAIAS di Detroit, che avrebbe dovuto debuttare in giugno nella sua nuova collocazione all’interno del calendario. Il motor show di New York è stato posticipato (da aprile ad agosto), ma considerate le allarmistiche previsioni sul contagio negli USA appare difficile che possa veramente avere luogo.

Articoli precedente

Yellow Motori in TV - Puntata del 29 marzo 2020

Articolo successivo

Pick-up Porsche, il "progetto" del designer francese Adel Bouras