Home»News»SCIOPERO/ Autostrade, benzinai chiusi 31 marzo e 1 aprile

SCIOPERO/ Autostrade, benzinai chiusi 31 marzo e 1 aprile

0
Condivisi
Pinterest Google+

Roma – Sciopero confermato. Faib Confesercenti, Fegica Cisl ed Anisa Confcommercio hanno ufficializzato la chiusura delle stazioni di servizio sulla rete autostradale italiana il 31 marzo e il primo aprile anche a causa della “indifferenza e inerzia del Governo”, atteggiamento per il quale i benzinai hanno dichiarato di provare “delusione e imbarazzo”. Durante l’incontro di ieri presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti le tre sigle lamentano come non sia “stato possibile ottenere alcun tipo di risposta alle questioni”.

 

Le ragioni della protesta, che aveva già portato ad una prima ed inutile serrata ad inizio marzo, sono gli “aumenti sistematici dei pedaggi e delle tariffe, i prezzi dei carburanti più alti d’Europa, la vigilanza sui comportamenti dei concessionari e la tutela del servizio pubblico e del bene oggetto della concessione”. L’imbarazzo di Faib, Fegica e Anisa deriva dalle “distinte convocazione dei Ministeri competenti a dimostrazione dell’insensibilità già ampiamente mostrata ai temi della vertenza e di una malcelata ‘dialettica’ tutta interna al Governo di cui continuano ad avvantaggiarsi i concessionari, impegnati a difendere un ‘bottino’, fatto di privilegi e rendite di posizione”. Nelle prossime ore sarà depositato presso il TAR del Lazio il ricorso predisposto in opposizione all’Atto di indirizzo firmato il 29 gennaio di quest’anno dai Ministri Lupi (ormai ex) e Guidi.

Articoli precedente

CARBURANTI/ Rincari Eni su verde e diesel. Di Q8 e Esso su gpl

Articolo successivo

#FORUMAUTOMOTIVE/ Lunedì con Altavilla (FCA) e talk show