Home»News»SCIOPERO TIR/ Il Gruppo Fiat esprime il suo disappunto

SCIOPERO TIR/ Il Gruppo Fiat esprime il suo disappunto

0
Condivisi
Pinterest Google+

TORINO – Prosegue lo sciopero degli autotrasportatori. A nulla è servito il provvedimento di precettazione firmato dal Ministro dei Trasporti. I distributori sono a secco, i supermercati quasi vuoti. Il Paese è paralizzato. In una nota, il gruppo Fiat critica aspramente il blocco. Si legge: “Lo sciopero degli autotrasportatori sta procurando gravi difficoltà al sistema produttivo del Gruppo Fiat in Italia. L’agitazione in atto da ieri ha bloccato il regolare flusso di materiali e componenti a tutti gli stabilimenti da parte dei fornitori. A causa del mancato rifornimento in molti impianti è stato necessario sospendere l’attività e mettere in libertà il personale. Ad oggi pomeriggio sono oltre 22.000 i dipendenti del Gruppo rimasti senza lavoro e il loro numero è destinato a crescere nei prossimi giorni, con il coinvolgimento di tutti i 50.000 addetti alla produzione. Il fatto che una singola vertenza produca effetti di così ampia portata sul sistema produttivo e sull’economia nazionale contribuisce a peggiorare drammaticamente la competitività del Paese. Nell’interesse generale auspichiamo che si possano presto definire regole di comportamento in grado di contenere l’impatto delle vertenze, senza pregiudizio per i diritti di nessuno. Ci auguriamo che la disponibilità delle parti consenta l’avvio in tempi rapidi di un confronto che possa portare a una conclusione positiva.”

Articoli precedente

SUZUKI/ Punta sull'India con il prototipo della prossima city car

Articolo successivo

MAZDA/ La Furai in anteprima a Detroit