Home»News»Seat Arona: ora anche Martorell ha il suo suv compatto

Seat Arona: ora anche Martorell ha il suo suv compatto

0
Condivisi
Pinterest Google+

Seat Arona: ora anche Martorell ha il suo suv compatto

Presentata alla stampa in attesa del reveal ufficiale al Salone di Francoforte la nuova Seat Arona: il suv compatto del marchio spagnolo (4,14 metri di lunghezza) nasce dalla piattaforma MQB del Gruppo Volkswagen e va ad aggiungersi ad una lista sconfinata di proposte nel segmento (tra i competitor Renault Captur, Peugeot 2008 e le nuove Kia Stonic e Hyundai Kona). Il brand si porta avanti nella costruzione della sua famiglia di suv, dopo la baby Ateca e prima del modello di grandi dimensioni in arrivo nel 2018.

Look fuoristradistico reso accattivante dalle 68 combinazioni cromatiche disponibili e tutta la tecnologia tedesca possibile e immaginabile, a cominciare dai sistemi di assistenza alla guida e di infotainment: Front Assist, regolatore automatico della distanza, Stop/Start, Hill Hold Control, rilevamento della stanchezza del conducente, sensori pioggia e luce, sistema di frenata anticollisione multipla, sistema di chiusura e avviamento automatici e telecamera posteriore ad altissima precisione.

Senza parlare degli optional: Rear Traffic Alert, Blind Spot Detection, assistenza al parcheggio, sistema BeatsAudio con 6 altoparlanti, amplificatore a 8 canali da 300 W e subwoofer nel bagagliaio. Apple Car Play, Android Auto e MirrorLink i protocolli supportati per la connessione degli smartphone da gestire attraverso lo schermo touch da 8” con possibilità di ricarica wireless e amplificazione del segnale GSM.

Seat Arona: solo trazione anteriore ma tanti motori

La gamma motori prevede unità ad iniezione diretta, turbocompressore e sistema start/stop automatico. È possibile scegliere fra tre benzina, tutti con blocco in alluminio: il propulsore 1.0 TSI 95 CV tre cilindri con un cambio manuale a cinque rapporti; la variante 115 CV con manuale a sei rapporti o DSG con doppia frizione a sette rapporti; e il nuovo TSI 150 CV quattro cilindri con tecnologia attiva di disattivazione dei cilindri (in esclusiva per l’allestimento FR) e manuale a sei rapporti.

Per quanto riguarda le versioni Diesel, il motore 1.6 TDI sarà disponibile con una potenza di 95 o 115 CV. La variante 95 CV può essere combinata con un manuale a cinque rapporti o un cambio DSG con doppia frizione a sette rapporti, mentre il propulsore da 115 CV è offerto con un cambio a sei rapporti. Infine, a metà 2018 la gamma Arona si arricchirà con il propulsore 1.0 TSI 90 CV a metano. L’allestimento FR comprende sospensioni “dual mode” e il SEAT Drive Profile con quattro modalità: Normal, Sport, Eco e Individual.

La Seat Arona arriverà in concessionaria il prossimo autunno.

Articoli precedente

Ford: per spostarvi felici in auto, ascoltate canzoni tristi

Articolo successivo

Politici in viaggio: ecco le auto dei capi di stato