Home»News»La nuova Seat Ibiza disponibile anche bifuel a metano. Per neopatentati

La nuova Seat Ibiza disponibile anche bifuel a metano. Per neopatentati

0
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Seat Ibiza disponibile anche bifuel a metano. Per neopatentati

Il metano torna di moda e Seat lo rilancia del gruppo Volkswagen sulla nuova Ibiza, disponibile anche con il TGI a tre cilindri da 1.0 litri da 90 CV. È un bifuel efficiente da ogni punto di vista che entra in gamma a partire da 16.050 euro. La velocità massima dell’unità a doppia alimentazione è di 180 km/h. Il motore è abbinato al cambio manuale a 5 rapporti. La nuova Ibiza con il TGI da 1.0 litri è guidabile anche dai neopatentati. La gamma viene arricchita con altre quattro motorizzazioni oltre che con due nuovi allestimenti, Refernce e Business.

Altri quattro nuovi motori per la Ibiza

Gli altri nuovi propulsori sono l’1.6 litri TDI sia da 80 sia da 95 CV, entrambi con la trasmissione manuale a cinque marce, l’1.0 litri Eco TSI da 115 CV e l’1.5 litri TSI EVO da 150 con ACT. Con l’unità Eco TSI a benzina il cambio DSG arriva anche sulla Ibiza, mentre con la variante EVO debutta in Italia l’allestimento sportivo FR (tra 17.400 e 20.150 euro). Questo potente motore dispone della funzione “Cylinder on demand”. La versione Reference è l’entry level (a partire da 13.800 euro) ed include cerchi in acciaio da 15”, computer di bordo, Front Assist (con sistema di frenata di emergenza e riconoscimento pedoni), Hill Hold Control e limitatore della velocità.

Allestimento Reference a metano con Seat Media System

Chi opta per il motore TGI 90 CV ottiene anche il sistema di infotainment Media System Color con 6 altoparlanti, Bluetooth, Touchscreen da 5” a colori, volante multifunzione e ingresso AUX, USB e SD. Per la Business servono come minimo 16.150 euro. Con questo allestimento diventano di serie i cerchi in lega da 15” e Navigation Pack con Touchscreen da 8” a colori, vernice metallizzata e fendinebbia.

Il suv compattissimo Arona “guadagna” il TDI da 95 CV

L’aggiornamento del listino riguarda anche il suv compatto che è appena stato presentato, Seat Arona. Questo modello guadagna il TDI da 1.6 litri da 95 CV con cambio manuale a 5 marce. Su entrambi i modelli si può richiedere il pacchetto Seat Care con una serie di interventi di manutenzione nei primi 5 anni o 75.000 km della vettura.

Articoli precedente

JPN Taxi, il veicolo olimpico di Toyota con alimentazione ibrida a GPL

Articolo successivo

L'equazione perfetta dei carburanti: si avvicina un Ponte, scattano i rincari