Home»News»SICUREZZA/ "Omicidio stradale: politica pensa, giovani muoiono"

SICUREZZA/ "Omicidio stradale: politica pensa, giovani muoiono"

0
Condivisi
Pinterest Google+

Roma – “Le vittime sulle strade nel 2011 sono state 3860. Per la prima volta siamo scesi al di sotto della soglia delle 4.000 vittime. Un risultato importante che non può però farci dimenticare che in Italia manca ancora il reato di omicidio stradale”.

Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, è intervenuto sul tema in occasione della Giornata Mondiale delle vittime della strada. “Sono ormai 5 anni – prosegue – che il nostro Parlamento discute sull'”omicidio stradale” e tra due mesi verranno sciolte le Camere con un nulla di fatto. Accanto a questo è fondamentale arrivare finalmente anche all’istituzione dell’Agenzia Nazionale per la sicurezza stradale”. “Finché la politica pensa – conclude il portavoce di BastaUnAttimo – sulle strade i giovani muoiono e intere famiglie vengono distrutte”.

Nei giorni scorsi l’Aci aeva anticipato anche una parte della ricerca condotta con l’Istat che rivela come gli italiani siano disponibili anche ad un inasprimento delle pene in caso di incidenti gravi provocati da guidatori che abbiano esagerato con alcol o droghe.

Articoli precedente

MERCEDES-BENZ/ Vinto appalto Anas per 43 mezzi (Unimog e Axor)

Articolo successivo

MCLAREN/ 12C Can-Am Edition per pochissimi, appena 30 unità