Home»News»Audi, Bmw e Daimler cedono il 10% di Here a nuovi soci asiatici

Audi, Bmw e Daimler cedono il 10% di Here a nuovi soci asiatici

0
Condivisi
Pinterest Google+

La compagine sociale di Here, il consorzio tedesco delle mappe (Audi, Bmw e Daimler avevano acquistato lo specifico ramo aziendale di Nokia con un’operazione da due miliardi e mezzo di euro), ha nuovi soci. I tre costruttori tedeschi hanno ceduto il 10% del capitale a nuovi investitori asiatici. Audi, Bmw e Daimler avevano lasciato intendere fin dall’inizio che l’obiettivo era quello di allargare la base sociale e, infatti, nel corso dei mesi si erano rincorsa varie voci. Una riguardava anche il possibile interessamento di Amazon. Adesso è diventato ufficiale che una decimo delle quote passeranno di mano e andranno a Navinfo, a Tencent ed al fondo sovrano di Singapore GIC.

Navinfo è una società cinese che si occupa di mappe, mentre Tencent è uno dei protagonisti di internet nel Regno di Mezzo. L’operazione è destinata al consolidamento dell’offerta sul mercato cinese. Here, la cui sede si trova nei Paesi Bassi, non ha fornito i dettagli economico-finanziari della “cooperazione”. Con Here, lo scopo dell’investimento congiunto di Audi (per contro del gruppo Volkswagen), Bmw e Daimler è realizzare una piattaforma comune (e indipendente da altri attori, ad esempio Google, attraverso la neo costituita Waymo, con il quale lavora invece Fiat Chrysler Automobiles e con il quale è in trattative Honda) sulla quale sviluppare i prossimi veicoli a guida autonoma.

Articoli precedente

La Cina multa la joint-venture di General Motors con SAIC

Articolo successivo

Quotazioni stabili, cala metano e TotalErg aumenta verde e diesel