Home»News»Una donna, forse, per succedere a Speth alla guida di Jaguar Land Rover

Una donna, forse, per succedere a Speth alla guida di Jaguar Land Rover

0
Condivisi
Pinterest Google+

Una donna, forse, per succedere a Speth alla guida di Jaguar Land Rover

Una donna per Jaguar Land Rover: Tata ha ufficializzato le indiscrezioni secondo le quali Ralf Speth non avrebbe accettato un altro mandato alla guida del gruppo britannico. Alla fine del suo contratto, in settembre, l’attuale Ceo assumerà l’incarico di vice presidente non esecutivo. Fra i nomi che circolano per la sua successione c’è quello di Hanne Sørensen, la manager danese “Independent Director” di Tata Motors dal 2018. Una soluzione possibile, anche perché in qualche modo Speth continuerebbe a fungere da “consulente” per il gruppo. La Sørensen, classe 1965, ha fatto carriera nella Maersk, il colosso danese dei trasporti marittimi e dell’energia.

A Speth il ringraziamento per la passione e l’impegno di dieci anni

A Speth è andato il ringraziamento di Natarajan Chandrasekaran, presidente del colosso indiano che controlla Jaguar Land Rover. In particolare, il 64enne dirigente tedesco è stato lodato per “la passione e l’impegno profusi negli ultimi dieci anni”. Perché, sottolinea Chandrasekaran, “ha trasformato Jaguar Land Rover, da casa costruttrice di nicchia incentrata sul mercato nazionale, ad azienda di levatura mondiale, di grande pregio e prestigio, all’avanguardia della tecnologia”. Per la sua successione, Tata ha fatto sapere di aver formato una apposita commissione. Speth, dal canto suo, ha dichiarato che il costruttore “offre prodotti pluripremiati” ed i clienti continueranno a venire sospesi con “prodotti nuovi ed innovativi, i migliori mai realizzati”. Il 2019 è stato un anno difficile per il gruppo britannico, che ha contabilizzato una contrazione dei volumi del 6%. Hanno inciso il calo della domanda del diesel, la flessione della domanda cinese e i problemi della Brexit.

Articoli precedente

Luca, l'auto di riciclo realizzata dagli studenti della TU di Eindhoven

Articolo successivo

Bentley Continental Ice Race GT, bolide per Catie Munnings a Zell am See