Home»News»Dopo la fusione, nella primavera 2021, FCA e PSA diventeranno Stellantis

Dopo la fusione, nella primavera 2021, FCA e PSA diventeranno Stellantis

0
Condivisi
Pinterest Google+

Dopo la fusione, i gruppi PSA e FCA verranno identificati come Stellantis, ossia il nome della società holindg. Lo hanno ufficializzato i costruttori francese e italo americano in una nota congiunta nella quale parlano di un “passo importante verso il completamento della fusione paritetica”. L’operazione era stata definita della dichiarazione di intenti del 18 dicembre dello scorso anno.

L’operazione verrà conclusa entro il primo trimestre del prossimo anno

Stellantis verrà utilizzato “esclusivamente a livello di gruppo, come Corporate Brand”, si legge nel comunicato. “Il prossimo passo nel processo sarà la presentazione di un logo che, con il nome, definirà l’identità del nuovo gruppo”, precisa la nota. Gli attuali nomi e loghi dei singoli marchi rimarranno invece invariati. Stellantis deriva dal verbo latino “stello” che vuol dire “essere illuminato di stelle”. La fusione, che deve essere approvata dagli azionisti di PSA e FCA oltre che ottenere il via libera dalle autorità antitrust, dovrebbe venire completata entro il primo trimestre del 2021. I due gruppi puntano a creare “uno dei nuovi leader nella prossima era della mobilità, preservando al contempo sia il valore eccezionale dell’insieme sia i valori delle singole parti costituenti”.

Con Stellantis, i due gruppi si attendono economie di scala per 3,7 miliardi l’anno

Uno degli obiettivi è quello di raggiungere economie di scala nell’ordine di 3,7 miliardi l’anno. Il Covid-19 inciderà sul fatturato (che era di 170 miliardi) ed anche sui volumi, almeno inizialmente. Sulla base degli ultimi dati consolidati, in termine di vendite, Stellantis sarebbe il quattro gruppo al mondo, che però concentra il il 90% dei volumi tra Europa (46%) e Nord America (43%). L’Asia è la grande incognita del nuovo gruppo. L’intesa prevede che la sede legale rimanga nei Paesi Bassi, dove FCA ha attualmente la sua. Le sedi operative saranno tre, in Italia, a Torino, in Francia, a Parigi, e negli Stati Uniti, ad Auburn Hills. Tre anche le quotazioni: a Piazza Affari, Parigi e Wall Street.

Articoli precedente

Mercedes AMG GT Black Series, il V8 più potente di sempre sotto il cofano

Articolo successivo

Nuova Hyundai Santa Fe full hybrid da 230 CV e plug-in da 265