Home»News»Car of the Year 2018, Alfa Romeo Stelvio e le altre sei finaliste

Car of the Year 2018, Alfa Romeo Stelvio e le altre sei finaliste

0
Condivisi
Pinterest Google+

Car of the Year 2018, Alfa Romeo Stelvio e le altre sei finaliste

Erano trentasette e sono rimaste in sette: sono le auto ancora in lizza per il titolo di Car of the Year 2018. Il modello vincente verrà ufficializzato alla vigilia del prossimo Salone di Ginevra. Dopo le polemiche dello scorso anno, quando il voto clamoroso dei giurati della Catalogna e del Portogallo, aveva di fatto sancito il successo della Peugeot 3008 a spese della Alfa Romeo Giulia.

In corsa anche XC40, Stinger, C3 Aircross, A8, Serie 5 e Ibiza

In discussione non era l’affermazione della vettura francese, ma il modo con il quale si era arrivati al verdetto. Fra le sette finaliste di questa nuova edizione c’è un’altra Alfa Romeo, la Stelvio, che ha molti aspetti in comune con la Giulia, inclusa la piattaforma Giorgio. Poi c’è di nuovo una Volvo, quest’anno è la volta della XC40. La Francia è rappresentata da Citroën C3 Aircross, mentre i coreani hanno mandato avanti Kia Stinger. La Germania “schiera” Audi A8 e Bmw Serie 5. Da Martorell arriva una delle possibili grandi favorite, la Seat Ibiza, anche se rischia di scontare lo “sgarbo” del premio scorso, mal digerito da diversi giurati non spagnoli. I sette modelli finalisti saranno in vetrina al Motor Show di Bologna, tra il 2 ed il 10 dicembre.

Tutti esclusi i sette modelli giapponesi in corsa

Fra le auto candidate c’erano tre Volkswagen: Arteon, Polo e la nuovissima T-Roc. In gara c’erano altri modelli tedeschi: Audi Q5, Bmw X3, Opel Crosslnad X, Opel Grandland X, Opel Insignia e Porsche Cayenne. La Corea del Sud presentava Hyundai i30, Hyundai Kona, Kia Picanto, Kia Rio e Kia Stonic. Dal Regno Unito arrivavano Land Rover Discovery, Mini Countryman e Range Rover Velar. Il Giappone era rappresentato da Honda Civic, Mazda CX-5,  Mitsubishi Eclipse Cross, Subaru Impreza, Subaru XV, Suzuki Ignis e Suzuki Swift. Il quadro era completato dalle americane Ford Fiesta e Jeep Compass, dalla francese Renault Koleos, dalla spagnola Seat Arona, dalla boema Skoda Karoq e dalla seconda Volvo, la XC60. I giurati italiani sono sei: Silvia Baruffaldi (Auto & Design), Piero Bianco (La Stampa), Diego Eramo (Top Gear Italy), Massimo Nascimbene (Quattroruote), Alberto Sabbatini (Auto) e Giorgio Ursicino (Il Mesaggero).

Articoli precedente

Giovedì 30 novembre la 9° Giornata della Trasparenza: Aci sceglie il web

Articolo successivo

Auto sicurissime: 8 modelli su 9 a cinque stelle nei crash test EuroNcap