Home»News»Stoll in pensione, ma diventa presidente di Renault Sport Racing

Stoll in pensione, ma diventa presidente di Renault Sport Racing

0
Condivisi
Pinterest Google+

Nuovo valzer di poltrone in casa Renault, questa volta legato al pensionamento del 62enne Jérôme Stoll, che ha deciso di ritirarsi dopo 36 anni al servizio del gruppo ed al quale è andato l’encomio del numero uno della Losanga e dell’Alleanza Carlos Ghosn. In realtà, l’addio di Stoll non è totale, perché è stato nominato presidente di Renault Sport Racing che opererà tra Viry-Châtillon, in Francia, e Enstone, nel Regno Unito.

Il ruolo di direttore delegato alla Performance svolto da Stoll è stato affidato a Stefan Mueller, 56enne dalla cittadinanza tedesca e svizzera che ha fatto una carriera fulminea nel gruppo: era stato ingaggiato nel 2012, quando era stato “strappato” all’ADAC, ente del quale era direttore generale. Mueller sarà operativo nel nuovo ruolo con il primo marzo 2016 ed entra a pieno titolo del gotha dei manager di Renault e dell’auto mondiale. Il suo incarico di responsabile delle operazioni in Europa è stato affidato a Jean-Christophe Kugler, attualmente direttore delle operazioni in Eurasia. Francese, classe ’61, Kugler è in Renault dal 1984 ed entrerà in servizio il primo aprile. Gli subentrerà Denis Le Vot, in questo momento direttore commerciale dell’Europa G9 (funzione assegnata adesso a Ken Ramirez, nativo di Porto Rico ed in Renault dal 2002 nonché il più giovane dei promossi di questa tornata con i suoi 48 anni). Le Vot ha 51 anni e lavora per la Losanga dal 1990.

Articoli precedente

Terzo ribasso Eni in febbraio. Giù anche i listini Esso e IP

Articolo successivo

Germania, due Fiat nelle Top 50 del mercato del 2015. Ecco quali