Home»News»Suzuki Jimny by H&R, il 4×4 tascabile sportivo e ad assetto ribassato

Suzuki Jimny by H&R, il 4×4 tascabile sportivo e ad assetto ribassato

1
Condivisi
Pinterest Google+

Suzuki Jimny by H&R, il 4×4 tascabile sportivo e ad assetto ribassato

Nata per il fuoristrada, anche estremo, nel corso degli anni la Suzuki Jimny è diventata decisamente più metropolitana nell’utilizzo. E anche se la nuova generazione ha un riuscito design più “spigoloso” con richiami estetici alle origini, è molto probabile che il suv tascabile venga guidato molto in città. O, comunque, su strade asfaltate, anche se magari in condizioni non ottimali.

Nuove componenti H&R per il fuoristrada tascabile

Anche per questo, oltre che per il talvolta smodato desiderio di personalizzazione, la società tedesca H&R (e non è la prima) ha deciso di sviluppare una serie di componenti per conferirle caratteristiche più… urbane. E anche più dinamiche. Un esempio su tutti sono gli ammortizzatori sportivi con assetto ribassato che riducono l’altezza da terra della Suzuki Jimny di 4,5 centimetri. La soluzione non facilita solo l’accesso all’abitacolo, ma migliora le prestazioni nelle curve imboccate a velocità più elevate. Non un “must”, naturalmente, perché la quarta generazione del fuoristrada da 3,48 metri di lunghezza si lascia apprezzare al volante già così com’è. Certo, con un angolo di attacco di 37°, dosso di 28°, uscita di 49° ed un’altezza da terra di 21 centimetri ha potenzialità enormi sui fondi sconnessi.

Suzuki Jimny in Italia in un unico allestimento “full optional”

La società offre anche un inedito telaio con ammortizzatori H&R e sospensioni Koni e pure uno stabilizzatore a tre livelli sull’asse anteriore. Altre soluzioni, ad esempio per aumentare la presenza su strada, sono ancora in fase di sviluppo. Anche se il modello è piccolo nelle dimensioni, suscita sempre un grande interesse. La nuova generazione del 4×4 (in condizioni di guida normali la trazione è posteriore) è disponibile da qualche mese in Italia in un unico allestimento praticamente “all inclusive” da 22.500 euro. Sotto il cofano monta l’aspirato benzina da 1.5 litri da 102 CV.

 

Articoli precedente

La Lincoln Continental compie 80 anni, Ford le dedica una serie limitata

Articolo successivo

Mercedes Classe C: su strada al volante della versione 2018