Home»News»Svista informatica canadese: online documenti dei grandi costruttori

Svista informatica canadese: online documenti dei grandi costruttori

0
Condivisi
Pinterest Google+

Svista informatica canadese: online documenti dei grandi costruttori

FCA, Volkswagen, Toyota, General Motors, Ford e Tesla sarebbero tra i costruttori vittime di una colossale svista informatica. Stando a quanto ha riportato il New York Times, documenti interni e dati sensibili per un totale 157 Gigabyte sarebbero diventati visibili a chiunque in rete.

Automobilisti ed un centinaio di aziende “vittime”

Quello che non è chiaro è se qualcuno abbia approfittato della inattesa opportunità per scaricare il materiale, che nel frattempo è già sparito dalla (pubblica) circolazione. A quanto pare si tratterebbe di informazioni tecniche relative ai processi produttivi, inclusi dettagli generalmente coperti dal più stretto riserbo. In ballo ci sarebbero anche contratti e piani di lavoro. I costruttori ed altre decine di aziende (la testata americana riferisce di un centinaio) sarebbero clienti di una società canadese, la Level One Robotics and Controls.

La svista informatica ripropone il tema della sicurezza dei dati

La svista informatica sarebbe stata scoperta nel corso di alcune verifiche sul server di back-up. Né i costruttori né l’azienda canadese hanno voluto commentare la notizia nei confronti del New York Times. Tra i dati i sensibili, a quanto pare sarebbero diventati disponibili anche quelli di patenti e passaporti di milioni di automobilisti. Questo caso ripropone il tema della sicurezza relativo alle auto, sempre più connesse, attorno al quale l’attenzione è già alta. Soprattutto dopo i casi di “intrusione” alla guida.

Articoli precedente

Renault Scenic 1.3 TCe e i vantaggi del motore condiviso

Articolo successivo

Spiegel: "A Porsche verrà imposto il richiamo delle Panamera diesel"