Home»News»Tata Nano addio, in 10 anni l’auto meno cara al mondo non ha lasciato il segno

Tata Nano addio, in 10 anni l’auto meno cara al mondo non ha lasciato il segno

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tata Nano addio, in 10 anni l’auto meno cara al mondo non ha lasciato il segno

Tata Nano addio: dopo meno di 10 anni l’auto meno cara del pianeta esce di produzione. Doveva essere il modello per motorizzare l’India, ma l’auto più economica al mondo (a partire da 2.000 euro) non ha convinto i clienti.

Solo una Tata Nano prodotta lo scorso giugno

Tanto che nel giugno di quest’anno, cioè poco prima della decisione di chiuderne la produzione, ne era stata fabbricata una soltanto. L’obiettivo era di arrivare al milione l’anno. Troppo ambizioso, malgrado il prezzo. E malgrado i fornitori, cioè società come Bosch o ZF, solo per citarne due. Nell’anno dell’esordio la Tata Nano era stata prodotta in 70.000 esemplari. Il comunque contenuto entusiasmo per il modello low cost è poi gradualmente sceso.

La nuova auto più economica è la Alto Zotye, 2.200 euro

Anche perché pur volendo rappresentare un’alternativa “sicura” rispetto alle due ruote la Tata Nano non era in grado di regalare troppe emozioni al volante. Per raggiungere i 100 all’ora servivano 30 secondi. Un po’ troppi, seppur giustificati dal prezzo e dal motore da soli 38 CV. Il fatto di essere così low cost non ha giovato all’immagine dell’auto, giudicata troppo popolare. E infatti gli indiani le hanno preferito la Maruti Suzuki 800, che in Europa è conosciuta come Suzuki Alto. Il primato di auto più economica del mondo è così passato alla cinese Alto Zotye, il cui listino parte da 2.200 euro.

Articoli precedente

Manutenzione delle auto: nel 2017 i costi sono saliti più dell'inflazione

Articolo successivo

Zaccaria è il nuovo direttore di smart Italia. Seguirà anche il progetto CASE