Home»News»NISSAN/ Leaf, primi taxi elettrici d'Italia, con unità mobile di ricarica

NISSAN/ Leaf, primi taxi elettrici d'Italia, con unità mobile di ricarica

0
Condivisi
Pinterest Google+

Roma – I primi due taxi elettrici d’Italia sono Nissan Leaf. Sono stati adottati a Roma dalla Compagnia 3570, ma in futuro il progetto sperimentale sostenuto dall’Unione Radiotaxi d’Italia (URI) dovrebbe coinvolgere anche Firenze, Milano (in pratica le tre città in cui si è concentrata l’attività di car sharing a flusso continuo) ed altre centri. La capitale si aggiunge così a Lisbona, Londra, New York, Città del Messico, San Paolo e Kyoto dove Nissan Leaf (che propone come taxi elettrico anche e-NV200) stata adottata come taxi elettrico. In una nota, viene precisato che “il suo utilizzo migliorerà la qualità di vita e il risparmio dei tassisti romani di 3570 che percorrono complessivamente oltre 500.000 chilometri al giorno” lungo le strade della Città Eterna.

 

L’accordo prevede sia l’installazione di una colonnina di ricarica rapida Nissan presso il centro HUB della Compagnia Taxi 3570 all’aeroporto di Fiumicino in grado di fare il pieno in meno di 30 minuti da zero all’80% sia – in collaborazione con FCS Mobility – l’introduzione della prima unità mobile di ricarica rapida Taxi in Italia: 100 Kw di energia da fonte rinnovabile (fotovoltaica) a bordo di un Nissan NV400, in grado di ricaricare dal 30% all’80% in soli 15 minuti. L’unità sarà gestita dalla compagnia Radiotaxi 3570 in attesa di una dedicata rete urbana di ricarica rapida.

Articoli precedente

PORSCHE/ Cayenne S E-Hybrid, suv plug-in a trazione integrale

Articolo successivo

ZURICH/ Blu Drive: protezione su misura e con GPS