Home»News»La firma di Giugiaro per la supercar “aerospaziale” di Techrules

La firma di Giugiaro per la supercar “aerospaziale” di Techrules

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’anno scorso aveva stupito per la tecnologia, quest’anno la cinese Techrules vuole sorprendere con il design. Che è italiano: “Di ispirazione aerospaziale, firmato da Fabrizio e Giorgetto Giugiaro”, informa una nota. La supercar di serie quasi a emissioni zero Techreules GT96 (il nome non è ancora ufficiale) monta un powertrain ibrido con generatore a turbina TREV, acronimo di Turbine-Recharging Electric Vehicle per il quale erano state dichiarate prestazioni spaventose (uno spunto da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e 350 km/h di velocità massima limitata elettronicamente) e consumi ridicoli (0,18 l/100 km). Al Salone di Ginevra 2017 (9-19 marzo), Techrules porta la versione di serie dello sportivissimo modello.

“La forma segue la funzione, con un design modulare ed elementi tecnici che consentono varie configurazioni attorno al posto di guida centrale”, spiega la società. Per accedere all’abitacolo della supercar si utilizza un cupolino in stile jet da caccia che si eleva dalla carrozzeria: la soluzione è stata studiata per assicurare una “eccezionale visibilità”. L’autotelaio è stato progettato da L.M. Gianetti, specialista internazionale nella realizzazione di auto sportive e da competizione. L’intero modello è futuristico, incluse le luci anteriori tipo laser fino ai LED a forma di stella al retrotreno passando per le telecamere integrate per la visione posteriore. Techrules parla di “tratti stilistici” che, nei prossimi anni, “saranno estesi a un’intera famiglia di auto”.

Articoli precedente

Debutta in Svizzera il prossimo suv indo-coreano, SsangYong XAVL

Articolo successivo

Toyota i-Tril a Ginevra, elettro concept a due ruote e tre posti