Home»News»Telecamere al posto dei retrovisori esterni in Europa con la Lexus ES 300h

Telecamere al posto dei retrovisori esterni in Europa con la Lexus ES 300h

0
Condivisi
Pinterest Google+

Telecamere al posto dei retrovisori esterni in Europa con la Lexus ES 300h

Addio retrovisori esterni: la Lexus ES 300h sarà disponibile dal prossimo ottobre anche con le telecamere digitali ad alta soluzione al posto dei classici specchietti. La nuova tecnologia, finora vista su moltissimi prototipi, farà il suo debutto al Salone di Ginevra (5 – 15 marzo per il pubblico). Il sistema aveva debuttato nel 2018 in Giappone ed all’epoca era il primo al mondo per un’auto di serie prodotta in grandi volumi.

Immagini rilanciate sui monitor interni a colori da 5”

Le telecamere esterne ad alta risoluzione sono collegate a monitor interni a colori da 5”. Il costruttore garantisce che esse “offrono una visione migliorata dell’area retrostante e immediatamente a fianco del veicolo in tutte le condizioni di guida“. Sulla Lexus ES 300h vengono così ridotti se non addirittura eliminati i cosiddetti punti ciechi. Non solo: in caso di svolta o durante le manovre in retromarcia, il sistema si adatta automaticamente per offrire un angolo di visione allargato. Nello specifico, mentre il conducente parcheggia, le linee indicano le distanze di 20 e 50 centimetri dal paraurti posteriore e di 50 lungo ciascun lato dell’auto.

Gli alloggiamenti specifico riducono anche il rumore del vento

Le stesse sono evidenziate anche in un’icona sul display che raffigura la posizione dell’auto vista dall’alto. Nel corso della marcia in autostrada, il guidatore viene supportato grazie a linee di riferimento che indicano 5, 10 e 15 metri sulla strada da percorrere  fino a 70 km/h. A velocità più elevate le distanze riportate sono di 5, 10, 15 e 30 metri. Tra le altre cose, sulla Lexus ES 300h gli specifici alloggiamenti delle telecamere riducono il rumore del vento e ostacolano di meno la vista diagonale del conducente.

Articoli precedente

Honda Jazz ibrida con tecnologia e:HEV e oltre 22,2 km/l di percorrenza

Articolo successivo

Felino CB7R, supercar in 10 esemplari, araba fenice che arriva dal Canada