Home»News»Tesla alla conquista della Germania, Gigafactory e produzione Model Y

Tesla alla conquista della Germania, Gigafactory e produzione Model Y

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tesla alla conquista della Germania, Gigafactory e produzione Model Y

La quarta Gigafactory di Tesla, la prima in Europa, sorgerà nel Land tedesco di Brandeburgo, lo stesso dove da anni la Germania prova a costruire e completare il nuovo aeroporto di Berlino. “Dovremmo essere decisamente più veloci“, ha ironizzato Elon Musk. Lo stabilimento nascerà proprio poco distante dal BER (il nome dello scalo internazionale da anni in attesa di inaugurazione). Si parla di una superficie di 300 ettari con un investimento di alcuni miliardi.

Vicino a Berlino verranno prodotti anche motori e batterie

Ad annunciarlo è stato lo stesso Elon Musk, che ha anche anticipato che nel sito non verranno prodotte solo batterie, ma anche motori e auto. La prima ad uscire dalle linee della fabbrica tedesca sarà la Tesla Model Y. Poi dovrebbe toccare anche alla Model S. Il manager ha reso nota la decisione proprio nella capitale tedesca, in occasione dell’assegnazione del premio “Volante d’oro”. Da mesi si rincorrono notizie circa la localizzazione dell’insediamento europeo di Tesla e il land del Brandeburgo non era fra quelli più gettonati. Per la regione, ex DDR, si tratta di una grande boccata d’ossigeno occupazionale.

Tesla creerà tra i 7.000 ed i 10.000 posti di lavoro

La fabbrica dovrebbe portare alla creazione di migliaia di posti di lavoro, fra i 7.000 ed i 10.000. I tempi, come sempre nelle operazioni di Musk e di Tesla, sono rapidissimi: la produzione dovrebbe cominciare già nel 2021. Il costruttore californiano, che sfida i colossi premium dell’auto tedesca, punta anche alla realizzazione di un centro di sviluppo e di design. Le Gigafactory 1 e 2 sono state costruite negli Stati Uniti e la 3 in Cina. Il sito di Shanghai, costruito senza joint-venture, è stato progettato per una capacità produttiva di mezzo milione di veicoli l’anno (attualmente 150.000).

 

Articoli precedente

Yellow Motori in TV: Speciale Eicma 2019

Articolo successivo

McLaren Elva, la roadster in serie limitata da quasi 1,8 milioni di euro