Home»News»Tesla sotto tiro: indagine USA sulle stime di produzione della Model 3

Tesla sotto tiro: indagine USA sulle stime di produzione della Model 3

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tesla sotto tiro: indagine USA sulle stime di produzione della Model 3

Tesla ed Elon Musk, il suo numero uno, non trovano pace nemmeno se, per la prima volta dopo due anni, la trimestrale è positiva. I nuovi grattacapi riguardano di nuovo l’interesse dell’FBI verso le comunicazioni del costruttore californiano di auto elettriche.

Indiscrezione sugli accertamenti rilanciata dal Wall Street Journal

Musk aveva accettato ad inizio mese di pagare 20 milioni di dollari di multa per i tweet sulla possibile uscita dalla Borsa. Nemmeno il tempo di gioire per la trimestrale in attivo che il titolo è finito di nuovo sotto pressione. Questa volta per via delle informazioni rilasciate da Tesla in relazione alla (tormentata) produzione della Model 3. Il Wall Street Journal aveva rilanciato indiscrezioni secondo le quali le autorità americane avrebbe deciso di accertare i dati relativi alla nuova vettura, esibita anche al Salone di Parigi. L’indagine sarebbe stata intensificata proprio in seguito all’intesa raggiunta da Musk con la SEC (Securities and Exchange Commission), l’autorità di vigilanza sulla borsa.

Accertamenti su Tesla disposti dalla Procura di San Francisco

L’inchiesta condotta dalla Procura di San Francisco vuole verificare la fondatezza delle stime sulla produzione della Model 3 che Tesla aveva fornito agli investitori. L’indagine sarebbe di carattere penale. Il costruttore ha confermato la richiesta di informazioni, ma ha anche precisato che essa risale a mesi fa. Tesla ha anche fatto sapere di aver cooperato con le autorità e di non aver nascosto i problemi legati all’assemblaggio del modello. Il servizio della nota testata americana aveva inciso negativamente sulla quotazione del titolo.

Articoli precedente

La terza dimensione di Skoda: un drone sperimentale a Mlada Boleslav

Articolo successivo

Jo Stenuit nominato capo del design di Mazda Europa. Succede a Rice