Home»News»TOYOTA/ Aygo, la prova su strada

TOYOTA/ Aygo, la prova su strada

0
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Toyota Aygo  – giunta alla seconda generazione – è molto diversa rispetto al passato e grazie ad un design adatto al pubblico giovane riesce a distinguersi dalle due gemelle (Citroën C1 e Peugeot 108) realizzate sullo stesso pianale, dotate degli stessi propulsori e assemblate nella stessa fabbrica, in Repubblica Ceca.
 
L’elemento estetico della citycar giapponese che salta maggiormente all’occhio è senza dubbio il frontale, impreziosito da un aggressivo motivo a X, ma non sono da sottovalutare altre scelte stilistiche ad effetto come le linee tese della carrozzeria e il portellone nero.
 
La nuova Toyota Aygo è lunga 3,45 metri e nonostante il leggero incremento di centimetri (+ 2,5) resta una delle proposte più compatte del segmento. Una buona notizia per chi deve lottare ogni giorno in città per cercare un parcheggio. Nell’abitacolo – contraddistinto da finiture economiche ma anche da una plancia dal design originale – si sta comodi in quattro e il bagagliaio (168 litri) è più ampio di prima.
 
Numerose le possibilità di personalizzazione: vernice bicolore, adesivi e l’interessante sistema multimediale x-touch con schermo da 7”, funzione “mirroring” (che riproduce sul display le funzionalità dello smartphone del guidatore) e retrocamera.
 
L’unico motore disponibile per la seconda generazione della Toyota Aygo è un 1.0 tre cilindri a benzina da 69 CV (la Citroën C1 e la Peugeot 108 offrono anche un 1.2 da 82 CV) che dichiara consumi pari a 4,1 l/100 km ed emissioni di 95 g/km di CO2. Nel corso della nostra prova abbiamo rilevato che effettivamente la “baby” nipponica è poco assetata. Buone le prestazioni, anche se va detto che l’erogazione non è particolarmente fluida e la rumorosità agli alti regimi è marcata.
 
Il cambio offerto di serie è un manuale a cinque marce ma con soli 500 euro è possibile portarsi a casa una trasmissione robotizzata (anche con comandi al volante) non molto lineare nel funzionamento.
 
La Toyota Aygo a tre porte è offerta in quattro allestimenti: x-cool (11.350 euro), x-play (12.100 euro), x-clusiv (13.550 euro) ed x-cite (13.600 euro). Per le varianti a cinque porte bisogna mettere in conto un sovrapprezzo di 450 euro. Il lancio ufficiale avverrà a settembre ma le ordinazioni sono già aperte e fino al 31 luglio è prevista una promozione sulla x-play: 10.250 euro con una dotazione di serie che comprende il sistema x-touch, la telecamera posteriore, il climatizzatore automatico, il sensore crepuscolare per i fari e gli interni bicolore.
 
{gallery}articoli/toyotaAygo2014{/gallery}

Articoli precedente

CARBURANTI/ Eni aumenta, di nuovo, il prezzo del gpl

Articolo successivo

PROMOZIONI/ La Volkswagen Golf a metano a meno di 20.000 euro