Home»News»Toyota Connected arriva in Europa, soluzioni per la mobilità del futuro

Toyota Connected arriva in Europa, soluzioni per la mobilità del futuro

0
Condivisi
Pinterest Google+

Toyota Connected arriva in Europa, soluzioni per la mobilità del futuro

Malgrado la Brexit, Toyota investe nel Regno Unito dove ha insediato la filiale continentale della start-up Toyota Connected. La società è stata costituita negli Stati Uniti due anni fa e adesso sbarca anche in Europa.

Una cinquantina di collaboratori a Londra (non a Bruxelles)

Ma non presso il quartier generale di Bruxelles, in Belgio, bensì a Londra. Nella capitale britannica la controllata del colosso nipponico ha varato un programma per l’assunzione di una cinquantina di collaboratori. Toyota Connected Europe si occuperà di sviluppare soluzioni di mobilità. Fra queste ci sono sia il car sharing sia la gestione ottimizzata delle flotte aziendali. Cioè settori già presidiati da tempo da altre società e da altri costruttori.

Investimento da 5,15 milioni di euro in Toyota Connected Europe

L’operazione comporta un investimento di 4,5 milioni di sterline, pari a circa 5,15 milioni di euro. Le professionalità più richieste riguardano i settori dell’ingegneria, dello sviluppo di software e scienza dei dati. L’obiettivo di della società è quello di “cambiare il modo in cui i clienti vivono la mobilità”, come ha sintetizzato Zack Hicks, numero uno della start-up. La gestione operativa della “filiale” continentale è stata affidata a Augustin Martin, finora a capo della divisione europea di Toyota Connected Car & Mobility.

Articoli precedente

Eni aumenta anche il GPL. Rincari Q8 e Tamoil su benzina e diesel

Articolo successivo

Nuovi pneumatici Falken alla "The Thire" di Colonia, uno per l'offroad