Home»News»Toyota non solo fotovoltaica, ma anche elettrica. Con nuove batterie

Toyota non solo fotovoltaica, ma anche elettrica. Con nuove batterie

0
Condivisi
Pinterest Google+

Ricarica più veloce e maggiore autonomia: Toyota, riferisce l’agenzia Reuters, starebbe lavorando allo sviluppo di auto a batteria dalle prestazioni maggiorate. Non esistono dettagli né conferme, ma solo anonime indiscrezioni, peraltro coerenti con la situazione. Circa i tempi del debutto si parla del 2022, ovvero quasi un paio di anni quelli dei modelli di altri costruttori. Almeno di quelli annunciati, s’intende.

Toyota, pioniere e leader nell’ibrido

Toyota è pioniere e leader della tecnologia ibrida, sicuramente migliore di altre, ma a quanto pare destinata a restare soltanto come transizione. Il colosso giapponese rinuncerebbe alle batterie agli ioni di litio per puntare su accumulatori di altro tipo, a combustibile solido. Si tratta di una soluzione alla quale lavorano anche altri costruttori, ade esempio BMW. La prima auto equipaggiata con le nuove tecnologie dovrebbe venire sviluppata su una piattaforma completamente nuova. Secondo l’agenzia il Giappone sarebbe il mercato nel quale andranno in commercio i primi esemplari di questa inedita generazione di veicoli elettrici.

Produzione elettrica in Cina dal 2019

I modelli a zero emissioni disporrebbero anche di un sistema di ricarica più veloce. Una portavoce di Toyota si è limitata a confermare che l’intenzione è di portare sul mercato le batterie a combustibile solido attorno al 2020. Non è escluso che la prima applicazione possa essere la Prius ibrida Plug-in, per la quale esistono indicazioni circa una sua completa elettrificazione. In Cina, dove le autorità hanno imposto specifiche “quote elettriche” ai costruttori, Toyota intenderebbe avviare la produzione di veicoli a zero emissioni nel 2019.

Tetto fotovoltaico Panasonic per la Prius

Con la nuova Prius, Toyota ha anche introdotto il tetto con i moduli fotovoltaici HIT per Automobile di Panasonic. La copertura vale attualmente circa 5 chilometri di autonomia a zero emissioni in più. Panasonic e Toyota collaborano per allargare il campo di utilizzo dei pannelli solari e, in particolare, del modulo fotovoltaico HIT per auto.

Articoli precedente

Skoda Octavia Wagon: una station per ogni esigenza

Articolo successivo

Mazda CX-8, nuovo suv a tre file da 4,9 metri. Solo per il Giappone, per ora