Home»News»Uniti One, tascabile elettrica svedese che si ordina (forse) da Media World

Uniti One, tascabile elettrica svedese che si ordina (forse) da Media World

0
Condivisi
Pinterest Google+

Uniti One, tascabile elettrica svedese che si ordina (forse) da Media World

Niente volante, siamo svedesi: Uniti One è l’elettrica tascabile che si potrà guidare, pare, anche con un semplice joystick. Almeno nella sua versione più avanzata priva di cruscotto. Il debutto sul mercato dell’auto elettrica metropolitana è stato annunciato per il 2019 ad un prezzo mostruosamente competitivo.

 

Prezzo annunciato a partire da 14.900 euro

Cioè a partire da 14.900 e poco meno di 20.000 per la variante più accessoriata. L’auto modulabile può offrire tra i 2 ed i 5 posti, a seconda delle configurazioni. La Uniti One è una macchina a zero emissioni sviluppata da una start-up universitaria fondata nel 2015. Grazie al crowfunding ha raccolto 1,2 milioni di euro da 600 investitori di 45 paesi e adesso si avvia alla produzione in serie. Si parla di 50.000 veicoli l’anno. Per la realizzazione della Uniti One, la società svedese si avvale anche della collaborazione del colosso Siemens.

Batteria rimovibile e autonomia dichiarata fino a 300 km

Leggerissima – appena 400 chilogrammi – la vettura è fabbricata a Landskrona, in Svezia, in fibra di carbonio e materiali biocompositi. La tascabile svedese è stata pensata per essere anche a guida autonoma, ma non prima di 10 anni, fa sapere Lewis Horne, il numero uno della società. Il motore elettrico ha diversi livelli di potenza, compresi tra 15 e 40 kW. La batteria rimovibile agli ioni di litio ha una capacità che oscilla tra gli 11 ed i 22 kWh. A seconda delle configurazioni, l’autonomia dichiarata è compresa fra i 150 ed i 300 chilometri, anche se al momento è difficile capire come.

La Uniti One andrà anche in India con il 2020

L’interesse sembra alto, almeno stando alle informazioni diffuse dal costruttore. Le prenotazioni sarebbero già mille (bastano 149 euro). Un possibile ed insolito canale di vendita potrebbe diventare la catena Media Markt (Media World in Italia) del gruppo Metro. La fase di sperimentazione è cominciata in due esercizi  in Svezia lo scorso dicembre. La versione indiana a cinque posti dovrebbe venire lanciata nel 2020 e costare attorno ai 9.000 euro.

Articoli precedente

Yuko, il car sharing ibrido di Toyota, disponibile a Venezia da giugno

Articolo successivo

Marchionne taglierà Punto e MiTo: FCA sembra pronta per la cessione