Home»News»“Cura Italia”, proroghe e rinvii per patenti, esami, multe, revisioni e collaudi

“Cura Italia”, proroghe e rinvii per patenti, esami, multe, revisioni e collaudi

0
Condivisi
Pinterest Google+

Con il decreto ” Cura Italia”, il governo Conte è intervenuto per prorogare una serie di scadenze legate al mondo dell’auto. Il portale  eBay, attraverso uno dei siti che controlla, automobile.it, ha sintetizzato le varie disposizioni e agevolazioni che si aggiungono alle azioni promosse anche dalle case automobilistiche e altre aziende del ramo per limitare i disagi di chi non si può muovere per via delle restrizioni imposte per combattere la diffusione del coronovirus. Ecco, nel dettaglio, il decalogo per gli automobilisti.

Proroga scadenza patente. Le patenti scadute o in scadenza dopo il 31 gennaio continueranno ad essere valide fino al 31 agosto 2020.

Permesso provvisorio di guida. La validità del permesso provvisorio di guida è stata prolungata fino al 30 giugno senza oneri, almeno se la commissione medica locale, nel giorno fissato per l’accertamento, non abbia potuto riunirsi. Il foglio rosa con scadenza compresa tra l’1 febbraio e il 30 aprile resta valido fino al 30 giugno 2020.

Proroga esami patente di guida. Gli esami di teoria per il rilascio della patente potranno svolgersi entro il 30 giugno 2020, ossia anche oltre il termine di 6 mesi dalla presentazione della domanda, senza un’ulteriore richiesta. L’esame dovrà essere prenotato alla Motorizzazione competente.

Rinvio del pagamento del bollo auto. Le regioni Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Campania hanno deciso di far slittare al 30 giugno il termine per il pagamento del bollo auto, senza sanzioni né interessi. La Sicilia è in attesa del voto dell’Assemblea regionale per adottare il medesimo provvedimento. Le altre Regioni stanno valutando se allinearsi.

Revisione e collaudo. I veicoli che entro il 31 luglio dovranno essere sottoposti a revisione o a visita e prova in seguito alla modifica delle caratteristiche tecniche potranno circolare fino al 31 ottobre. La stessa scadenza vale anche per i veicoli che dovranno ripetere la revisione, ma solo in assenza delle irregolarità riscontrate al controllo. Il 31 ottobre è anche il nuovo termine fissato per i veicoli che dovranno essere sottoposti al collaudo presso la Motorizzazione Civile entro il 31 luglio 2020.

Proroghe per multe verbali e ricorsi. Con il “Cura Italia” è scattata la sospensione dal 10 marzo al 3 aprile di tutte le scadenze di 60 giorni per il pagamento delle multe e di 30 giorni per la presentazione del ricorso al Giudice di Pace. I termini riprenderanno a decorrere a partire dal 4 aprile. Per il pagamento delle sanzioni in misura ridotta il termine è stato portato da 5 a 30 giorni fino al 31 maggio 2020.

Proroga assicurazione auto scaduta. La validità della polizze RcAuto in scadenza entro il 31 luglio 2020 è stata prolungata di ulteriori 15 giorni, per un totale di 30 giorni. La proroga della validità della copertura vale esclusivamente per la RcAuto e non per le altre eventuali coperture tipo furto e incendio, atti vandalici.

Auto a metano e GPL: proroga revisione delle bombole. Il decreto “Cura Italia” ha disposto che le auto a metano potranno circolare fino al 15 giugno in deroga ad eventuali scadenze inerenti le bombole per il periodo ricompreso dal 31 gennaio al 15 aprile. Per la scadenze dei serbatoi delle vetture a GPL, invece, la deroga vale fino al 31 ottobre.

Documento unico di circolazione. Il Governo ha varato una proroga fino al 31 ottobre.

Proroga duplicato patente. La ricevuta sostitutiva della patente vale fino al 31 ottobre.

Articoli precedente

Peugeot 20Coeur: il prototipo alle origini della 206 CC

Articolo successivo

Promozione ai tempi del Covid-19, fino a 15.000 euro da FCA con un click