Home»News»L’Europa dell’auto premia l’Italia e FCA. Jaguar sempre super

L’Europa dell’auto premia l’Italia e FCA. Jaguar sempre super

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’ACEA, l’associazione dei costruttori che opera in Europa, ha diffuso oggi i dati sull’andamento delle vendite di auto nuove nei due mesi estivi nei paesi UE: il positivo agosto (+10%) ha consentito di recuperare il luglio negativo (-1,4%). Nei primi otto mesi dell’anno, sono già stata immatricolate quasi 9,788 milioni di vetture (includendo anche i paesi EFTA si superano i 10,11 milioni), con un aumento del 7,8% rispetto allo stesso periodo del 2015. Luglio era stato trascinato al ribasso dal cattivo andamento dei volumi in Francia (-9,6%) e Germania (-3,9%). Per i brand italiani, l’estate 2016 è di quella da incorniciare perché sono tutti in attivo dall’inizio dell’anno in Europa, inclusa Lancia, che pure è scivolata dell’11% lo scorso mese. Il bilancio è confortante per Fiat Chrysler Automobiles: Jeep a +31% in agosto e +23,6% negli otto mesi, Fiat a +21,5% e +16,3% e Alfa Romeo +16% e +8,3%.

Fiat 500 e Fiat Panda sono le regine del segmento A in Europa con una quota complessiva attorno al 30%, mentre Fiat 500L si conferma come la più venduta della categoria: la sua penetrazione è del 26,5% (in Italia tra l’altro interessanti le offerte, soprattutto in zona Roma, sulle Fiat 500L km 0). Per 500X, Fiat ha contabilizzato 73.300 immatricolazioni dall’inizio dell’anno, mentre i volumi di Jeep Renegade sono cresciuti negli 8 mesi di oltre il 22%. FCA ha guadagnato quote nel corso del 2016: in otto mesi, grazie al 15,9% di auto targate in più, è passata dal 6,4 al 6,8%, la stessa incidenza di Opel (che però ha venduto 5.000 auto in meno).

Nel gruppo Volkswagen comincia a farsi sentire “l’effetto Ateca” (+19% per Seat in agosto), anche se il colosso tedesco continua a perdere quote, passando da gennaio in poi dal 25,1% al 23,9%. Cede anche PSA Groupe (dal 10,6 al 10.2%), ormai tallonato da vicino da Renault e Dacia, salite dal 9,8% al 10,1%: è il derby francese per il secondo posto. Sia Bmw sia Daimler hanno un trend positivo, anche se in termini di crescita percentuale, negli 8 mesi Honda (quasi +31%) e Jaguar Land Rover (+29,6%, con Jaguar a +85%) sono i costruttori hanno guadagnato di più.

Articoli precedente

Fiat Panda: ritocchino 2017 per la più amata dagli italiani

Articolo successivo

Nato per essere elettrico, a Parigi il concept di Volkswagen per "la storia"