Home»News»Volkswagen nell’era digitale: intesa con i concessionari sulla vendita online

Volkswagen nell’era digitale: intesa con i concessionari sulla vendita online

0
Condivisi
Pinterest Google+

Volkswagen nell’era digitale: intesa con i concessionari sulla vendita online

Volkswagen è entrata ufficialmente nell’era del commercio elettronico: tra il 2020 ed il 2025 stima che il 5% dei propri clienti acquisterà la nuova VW direttamente online. Jürgen Stackmann (a destra nella foto), responsabile delle vendite di Volkswagen, ha presentato a Berlino la nuova strategia digitale per le vendite.

Commercio online, ma la rete di vendita resta strategica

Lo ha fatto assieme a Matti Pörhö, presidente dell’EDC, il consiglio europeo dei propri concessionari. In futuro i clienti del marchio otterranno un codice identificativo (esattamente come quelli di Apple) grzie al quale potranno accedere al mondo dei servizi Volkswagen. Che riguarda anche il car sharing, la ricarica delle auto elettriche (la prima I.D. arriverà nel 2020) ed i servizi di mobilità o, appunto, la possibilità di acquistare una vettura in rete. Di più: aggiornamenti e funzione potranno venire effettuate anche senza che il cliente passi dal concessionario. Ma la rete di vendita resta fondamentale e strategica, hanno assicurato i due manager.

Car sharing a zero emissioni con We Share dal prossimo anno a Berlino

Il nuovo modello di sviluppo digitale dovrebbe diventare pienamente operativo in Europa con l’aprile del 2020. In seguito verrà esteso anche in altri continenti. Volkswagen si aspetta un movimento di 5 milioni di clienti l’anno per i propri servizi digitali. I concessionari, ha assicurato Stackmann, resteranno un punto di riferimento importante. “È fuorviante pensare che i clienti optino solo per il mondo digitale”, ha aggiunto. Il nuovo servizio di car sharing We Share griffato Volkswagen dovrebbe debuttare a Berlino all’inizio del prossimo anno. È previsto l’impiego di una flotta di 1.500 e-Golf, cui dovrebbero seguire altre 500 e-Up.

Articoli precedente

Nuova multa per il dieselgate: 800 milioni ad Audi. Che non ricorrerà

Articolo successivo

Porsche Taycan, l'elettrica che con 4 minuti di ricarica percorre 100 km