Home»News»Comandi gestuali e funzioni “autonome” per Volkswagen Golf 2017

Comandi gestuali e funzioni “autonome” per Volkswagen Golf 2017

0
Condivisi
Pinterest Google+

Quasi uguale fuori, molto diversa dentro: il facelift di Volkswagen Golf VII è soprattutto tecnologico e riguarda sia la berlina a 3 e 5 porte, sia le versioni GTI e GTE nonché la Variant, cioè la familiare. La rivisitata best seller tedesca è stata presentata a Wolfsburg, presso il quartier generale del costruttore con la sua infornata di novità. Con Volkswagen Golf, debutta nel segmento C la tecnologia dei comandi gestuali, basata sul sistema di infotainment Discover Pro con display da 9,2 pollici. L’altro schermo, quello del cruscotto digitale, diventa di 12,3 pollici. Naturalmente non saranno di serie, ma a richiesta.

Con il il rinnovamento della sua best seller (la seconda auto più venduta del pianeta), Volkswagen ha anche esteso i servizi online e soluzioni come Guide & Inform e Security & Service sono offerte per i modelli con sistema di navigazione. Il modello diventa un po’ più autonomo e, per la prima volta nel segmento, vengono montati il sistema di assistenza nella guida in colonna che evita a chi guida di occuparsi di fermate e ripartenze (a patto che tenga le mani sul volante) e l’Emergency Assist.

Esteticamente la Volkswagen Golf 2017 si distingue per i nuovi paraurti (anteriore e posteriore), per i gruppi ottici posteriori interamente a LED di serie e, sulle versioni alto di gamma, anche per gli indicatori di direzione “animati”. Dal punto di vista meccanico, la gamma si arricchisce della nuova unità turbo benzina TSI a quattro cilindri da 1.5 litri evo, disponibile sia in configurazione da 150 CV, sia in quella BlueMotion, da 130 CV (4,6 l/100 km di consumo dichiarato nel ciclo misto) con funzione di avanzamento per inerzia di serie. Il propulsore viene presentato con una potenziale riduzione dei consumi di carburante fino a 1 litro ogni 100 chilometri. La potenza dell’unità di Golf GTI sale a 230 CV, guadagnando 10 cavalli, mentre in versione Performance arriva a 245. La trasmissione a doppia frizione DSG a 7 rapporti sostituirà su Volkswagen Golf quella a 6 rapporti. In Italia, la Golf MY 2017 debutterà tra febbraio e marzo con prezzi non troppo diversi da quelli attuali.

Articoli precedente

Alla cassa! Dal 2017 i clienti Tesla pagano pieno ai Supercharger

Articolo successivo

Workhorse W-15, dagli USA il pick-up elettrico ad autonomia estesa