Home»News»Volkswagen, 1,2 miliardi di dollari ai concessionari americani

Volkswagen, 1,2 miliardi di dollari ai concessionari americani

0
Condivisi
Pinterest Google+

Matthias Müller, numero uno di Volkswagen Group, ha dichiarato che la società non è più in pericolo, ma il conto per chiudere il dieselgate diventa sempre più salato, visto che ci sono anche i concessionari da indennizzare. Dopo i 15,3 miliardi di dollari fissati per evitare le class action negli Stati Uniti per 480.000 auto con il cosiddetto defeat device (resta ancora da chiarire la situazione per quanto riguarda i veicoli Audi, Volkswagen e Porsche equipaggiati con l’unità turbodiesel da 3.0 esclusi dal “compromesso”), adesso è stata ufficializzata l’intesa con la rete di vendita americana alla quale il colosso tedesco riconoscerà 1,2 miliardi di dollari. Si tratta di un risarcimento perché da quando il caso è esploso, i concessionari non possono più vendere auto a gasolio. L’accordo è ancora in attesa della ratifica, che potrebbe arrivare il 18 ottobre.

Un’ulteriore “grana” per il gruppo è la “vertenza” con il Dipartimento di Giustizia degli USA, intenzionato ad applicare la multa massima possibile (ma senza mettere a rischio la sopravvivenza del gruppo) per aver violato le norme ambientali. Intanto, sia VW sia Bosch stanno lottando oltreoceano per evitare che carte e documenti in mano alle autorità americane possono eventualmente venire impiegate anche in Europa, dove le pressioni sul gruppo aumentano. Le conseguenze del dieselgate hanno portato ad una nuova “decapitazione” della delicata divisione Ricerca & Sviluppo di Audi: Stefan Knirsch, nominato all’inizio dell’anno, ha dovuto andarsene. A quanto pare avrebbe sarebbe stato a conoscenza della manipolazione prima di quanto immaginato finora. Anche il suo predecessore, Ulrich Hackenberg, è “inciampato” nella stessa vicenda. In quattro anno, Knirsch è quarto dirigente della R&D che lascia (o deve lasciare) la propria posizione.

Articoli precedente

Autunno caldo, accordo Opec fa lievitare prezzi benzina e diesel

Articolo successivo

Il prezzo della nuova Alfa Romeo Giulia Veloce da 210 cavalli