Home»News»VOLKSWAGEN / Oltre 5 miliardi l'anno in ricerca e sviluppo

VOLKSWAGEN / Oltre 5 miliardi l'anno in ricerca e sviluppo

0
Condivisi
Pinterest Google+

Verona – Ricerca e sviluppo sono due voci cardine della filosofia Volkswagen, come testimoniano gli oltre 5 miliardi di euro all’anno di investimento e i 23.000 collaboratori coinvolti. Un lavoro che viene indirizzato verso lo sviluppo della trazione elettrica, vista la rilevanza strategica di tale tecnologia per la mobilità di domani. Coordinati dal Group Research di Wolfsburg, reparto responsabile per tutti i Marchi del Gruppo, i centri di ricerca satellite sono l’Electronic Research Lab (ERL) di Palo Alto (California, USA), il VW Research Lab China (VRC) e il Technical Representative Tokyo (VTT). Il Group Research gestisce centralmente l’attività di questi tre “satelliti” che sono incaricati anche di individuare nuove tendenze e tecnologie sui principali mercati globali con finalità strategiche. Il più grande dei centri di ricerca fuori dal quartier generale di Wolfsburg è l’ERL di Palo Alto dove lavorano circa 100 collaboratori. Oltre allo sviluppo dei sistemi di assistenza alla guida, qui l’attenzione è concentrata sulla mobilità elettrica.  Il cammino in questa direzione è appena iniziato con la Touareg Hybrid che sarà seguita nel 2012 dalla Jetta Hybrid. Il 2013 vedrà il debutto della E-Up! E della Golf blue-e-motion, la prima VW elettrica venduta negli Stati Uniti. Nello sviluppo dei futuri modelli elettrici Volkswagen, ogni singolo aspetto relativo agli accumulatori viene affrontato e approfondito: il ciclo di vita e i costi corrispondenti, l’affidabilità, come pure l’autonomia garantita e la sicurezza. Il lavoro dell’ERL, fondato nel 1998, viene svolto in modo trasversale rispetto ai Marchi del Gruppo quindi lo studio di una soluzione di batterie per la Audi eTron sarà concepito con la stessa accuratezza di quello per una Golf blue-e-motion. Gli investimenti necessari per lo sviluppo, specie nel campo della mobilità elettrica, sono sostenuti da solide ragioni economiche. In questo senso i riscontri dei primi cinque mesi del 2010, considerando il risultato operativo, si sono rivelati migliori del previsto. Lo  confermano anche i 3,5 milioni di auto consegnate dal Gruppo (3,1 nel 2009) che significano una crescita del 15% circa. Uguale incremento ha registrato la marca Volkswagen consegnando oltre 2 milioni di veicoli rispetto a 1,9 dello stesso periodo del 2009.

Articoli precedente

VALEO / I sistemi stop-start i-StARS hanno cuscinetti SKF

Articolo successivo

METANAUTO / Viaggiare a metano: ecco quanto si risparmia