Home»News»Volvo S60, berlina Made in Usa senza diesel e con due motori ibridi plug-in

Volvo S60, berlina Made in Usa senza diesel e con due motori ibridi plug-in

0
Condivisi
Pinterest Google+

Volvo S60, la berlina Made in Usa senza diesel e con due motori ibridi plug-in

“È una delle Volvo più entusiasmanti mai realizzate” ha dichiarato il Ceo Håkan Samuelsson a proposito della nuova berlina Volvo S60. Il modello è il primo mai costruito dalla casa svedese negli Stati Uniti. Lo stabilimento di Charleston, nella Carolina del Sud, lo produrrà in esclusiva per tutto il mondo.

Volvo S60 berlina, la prima auto yankee della casa di Göteborg

La berlina Volvo S60 è stata presentata il giorno stesso dell’inaugurazione dell’unità produttiva. Con questa vettura la casa scandinava di proprietà dei cinesi di Geely anticipa anche l’addio al diesel, dopo aver bruciato i tempi sull’elettrificazione. Nessun nuova berlina S60 monterà più un motore a gasolio. Per la nuova Volvo S60 saranno disponibili due propulsori ibridi plug-in benzina sovralimentati ed a trazione integrale. Una è la T6 Twin Engine da 340 CV, l’altra è la T8 Twin Engine da 400. Al lancio saranno a listino anche le unità tradizionali a benzina T5 e T6.

Disponibile anche la variante Polestar Engineered da 415 CV

Le versioni elettrificate della nuova S60 includono anche la variante Polestar Engineered. Questa declinazione monta solo l’ibrido plug-in T8 Twin Engine e offre cerchi, sistema frenante, sospensioni e centralina elettronica della vettura ottimizzati. Nella configurazione yankee la potenza arriva a 415 CV. Tra le novità che accompagnano il debutto della berlina Volvo S60 c’è anche l’esclusiva (per il segmento) possibilità di guidarla con la formula Care by Volvo. Si tratta del servizio di abbonamento senza alcun versamento iniziale.

Sicurezza e connettività con il City Safety ed il Sensus Connect

La macchina svedese prodotta negli Stati Uniti dispone del telaio attivo ed è basata sull’Architettura di Prodotto Scalabile (SPA). In anteprima assoluta nel segmento delle berline di medie dimensioni, il sistema City Safety attiva anche la frenata automatica per ridurre il rischio di potenziali collisioni. Il sistema Pilot Assist è stato ottimizzato circa le prestazioni in curva ed è disponibile a richiesta. A bordo della vettura non si perde contatto con il resto del mondo grazie al Sensus Connect compatibile con Apple CarPlay, con Android Auto e con il 4G.

Articoli precedente

Il Salone dell'auto cambia stagione, il NAIAS di Detroit in luglio (forse)

Articolo successivo

PSA potrebbe cedere una parte della Ricerca e Sviluppo di Opel