Home»News»VOLVO/ V60 ibrida plug-in 52,6 km/l e 1.200 km di autonomia

VOLVO/ V60 ibrida plug-in 52,6 km/l e 1.200 km di autonomia

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bologna – Al Motor Show di Ginevra del 2011, Volvo presenterà la V60 ibrida plug-in, un’auto virtualmente pronta per la produzione con emissioni di anidride carbonica inferiori a 50 g/km. Premendo semplicemente un pulsante, è possibile scegliere quale auto si desidera guidare: un’elettrica con un’autonomia fino a 50 chilometri;  un’ibrida ad alta efficienza con emissioni medie di anidride carbonica pari a soli 49 g/km;  una vettura grintosa e divertente, con una potenza combinata di 215+70 cavalli,  440+200 Nm di coppia e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6,9 secondi. La Volvo V60 Plug-in Hybrid, che sarà disponibile nelle concessionarie a partire dal 2012. L’ibrida plug-in è il risultato della stretta collaborazione tra Volvo Auto e la società svedese di fornitura di energia elettrica Vattenfall. L’autonomia operativa complessiva dell’auto arriva a 1200 km e i consumi pari a 1,9 litri per 100 km. Il costo del pacco batteria farà aumentare il prezzo dell’ibrida plug-in rispetto a quello di una Volvo V60 con un normale motore a combustione. Tuttavia, i costi del carburante saranno pari a un terzo se confrontati con quelli di un motore a combustione convenzionale. Il costo dell’energia elettrica necessaria, in Svezia, ammonterebbe a circa 2,50 corone ogni 10 km. Il costo esatto varierà da un mercato all’altro. L’ibrida plug-in può essere ricaricata tramite una normale presa elettrica domestica, a casa o in qualunque altro luogo in cui viene parcheggiata. Il tempo di ricarica è di circa cinque ore se l’auto viene ricaricata a casa. Alla Volvo, lo sviluppo della V60 ibrida plug-in procede parallelamente a quello della Volvo C30 Electric, alimentata interamente da energia elettrica. “Questi due tipi di automobile sono complementari. Con un’ibrida plug-in, il conducente dipende interamente dalle stazioni di ricarica quando percorre lunghi tragitti. Il futuro mercato delle auto elettriche comprenderà un mix di auto interamente elettriche e di ibride plug-in,” afferma Stefan Jacoby. Il terzo pilastro della strategia elettrica di Volvo consiste nell’utilizzare le ibride per dare più autonomia alla prossima nuova generazione Volvo di motori ridimensionati.

Articoli precedente

MASERATI/ GranCabrio Sport: 450 cavalli e 285 km/h

Articolo successivo

BMW/ Il nuovo brand per le auto a basse emissioni: "i"