Home»News»Volvo XC40, prima elettrica della casa svedese con batterie nel pavimento

Volvo XC40, prima elettrica della casa svedese con batterie nel pavimento

0
Condivisi
Pinterest Google+

Volvo XC40, prima elettrica della casa svedese con batterie nel pavimento

Il suv Volvo XC40 sarà il primo modello elettrico del costruttore svedese a controllo cinese (Geely). La casa scandinava ne ha anticipato il debutto senza svelarne dettagli tecnici. Per quelli si è riservata la ormai sempre più consolidata abitudine di centellinare le informazioni in attesa della presentazione, prevista per il 16 ottobre.

Suv riprogettato per rinforzare la struttura anteriore

Con la Volvo XC40, il costruttore non entra solo ufficialmente nell’era della mobilità a zero emissioni. Ma assicura anche di offrire “una delle automobili più sicure in circolazione”. E questo, si legge in una nota, “nonostante una serie di nuove sfide derivanti proprio dall’assenza di un motore endotermico”. La Volvo XC40 elettrica è stata riprospettata per rinforzare la struttura anteriore. Una scelta indispensabile, vista l’assenza del blocco motore. L’obiettivo è quello di garantire il solito elevatissimo standard di sicurezza che contraddistingue i modelli della casa svedese.

La Volvo XC40 elettrica avrà la piattaforma ADAS sviluppata dalla Zenuity

Per proteggere i passeggeri e mantenere intatta la batteria in caso incidente, Volvo ha messo a punto una esclusiva “gabbia” di sicurezza deformabile. L’accumulatore, inserito nel pavimento per abbassare il baricentro della vettura, è protetto da una scocca con telaio di alluminio estruso. Il suv elettrico è anche il primo modello Volvo equipaggiato con la nuova piattaforma di sistemi di assistenza alla guida ADAS con software sviluppato dalla joint-venture Zenuity.

Articoli precedente

Garage Italia elettrifica la best seller d'Italia, nasce Fiat Panda 4x4 Icon-e

Articolo successivo

Cartello auto, a Bmw non interessa accordo con UE: accuse inappropriate