Home»News»Volkswagen: Walter De Silva, capo del design, in pensione a fine mese

Volkswagen: Walter De Silva, capo del design, in pensione a fine mese

0
Condivisi
Pinterest Google+

Walter Maria de Silva (64 anni), lascia il suo incarico come Capo del Design del Gruppo Volkswagen, ruolo che ricopriva dal febbraio 2007, per ritirarsi in pensione a fine novembre. Ma non si tratta di un addio: De Silva continuerà a collaborare con il Gruppo come consulente.

Il designer italiano, nato a Lecco il 27 febbraio 1951, inizia a lavorare con il Gruppo Volkswagen nel 1998 in qualità di Capo del Design Seat. Nel 2002 diventa Responsabile del Design del Gruppo Audi, che all’epoca comprendeva, oltre ad Audi, anche Seat e Lamborghini. La sua impronta stilistica trova piena espressione nella sesta generazione della Audi A6 e nella Audi A5 Coupé.

Nel 2007 un altro importante passo avanti: viene nominato Capo del Design del Gruppo Volkswagen: da questa posizione concentra i propri sforzi nel cercare di costruire e coltivare una cultura del design trasversale tra tutte le Marche, che allo stesso tempo consentisse ad ognuna di esse di mantenere una distinta personalità.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen AG, Matthias Müller, ha così omaggiato il lavoro di de Silva: “Walter ha combinato la creatività, il senso di bellezza e lo stile italiani con disciplina e approccio sistematico”. Ancora: “de Silva è riuscito a stabilire una cultura del design e una metodologia di lavoro tra tutte le Marche, che rappresenta un caso unico nell’industria automobilistica. Allo stesso tempo, ha preservato con determinazione l’indipendenza e l’autonomia creativa dei reparti design di tutte le Marche”.

Prima di approdare al Gruppo tedesco, de Silva ha firmato due delle migliori (se non le migliori in assoluto) Alfa Romeo degli ultimi trent’anni: la 156 del 1997 e la 147 del 200o. Per tornare al Gruppo VW, sua la Volkswagen up!, la Polo, la Golf di sesta e settima generazione, l’Audi R8 e l’Audi A5, “la vettura più bella” che de Silva dichiara di aver mai disegnato.

Articoli precedente

DS4 e DS4 Crossback: la francese che fa concorrenza alle tedesche

Articolo successivo

Autorama - 9 novembre 2015