Home»News»ZF/ Il ruolo fondamentale della gamma AS-Tronic

ZF/ Il ruolo fondamentale della gamma AS-Tronic

0
Condivisi
Pinterest Google+

ASSAGO (MI) – La trasmissione automatica per veicoli industriali ZF AS-Tronic è stata sviluppata quasi dieci anni fa. Sin dal lancio sul mercato è sempre stato sinonimo di facilità d’uso, sicurezza e riduzione del consumo di carburante. Nel frattempo, ZF ha sviluppato una gamma completa di cambi automatici che mettono in risalto i pregi della gestione automatica dei passaggi marcia anche nei veicoli di distribuzione medi e leggeri. Grazie alla nuova gamma AS Tronic, infatti, ZF è in grado di proporre per qualsiasi tipo di veicolo industriale il cambio adatto. Il Gruppo ZF è uno dei più importanti fornitori dell’industria automobilistica a livello internazionale. ZF impiega 54.500 dipendenti in 125 siti sparsi in 26 paesi, realizzando circa un terzo del proprio fatturato (2005: ca. 10,9 miliardi di Euro) con prodotti entrati in produzione di serie soltanto negli ultimi quattro anni. Per poter continuare a competere anche in futuro, il Gruppo investe ogni anno ben il 5 per cento del fatturato in Ricerca e Sviluppo. Nel 1997 ZF ha assunto, in stretta collaborazione con il partner Iveco, il ruolo di battistrada nello sviluppo di sistemi di trasmissione automatizzati per autocarri pesanti. Oggi è assodato che i cambi automatici per veicoli industriali offrano grossi vantaggi. La centralina elettronica del cambio sovraintende all’azionamento della frizione e al cambio delle marce automatici, a seconda delle esigenze del conducente. Per garantire la massima precisione una serie di sensori integrati registrano tutti i dati necessari, permettendo al conducente di concentrarsi completamente sul traffico. Per i proprietari di flotte equipaggiare i veicoli con un cambio ZF-AS Tronic significa risparmiare. I risultati di una serie di test effettuati su veicoli pesanti confermano che, in futuro, l’unico modo di realizzare delle sostanziali riduzioni dei consumi di carburante sarà quello di affidare il compito del passaggio marcia alla centralina elettronica anziché al conducente, perché solo il cervello avanzato del cambio è in grado di mantenere il motore costantemente nel range di massima economia. Un altro beneficio di rilievo che risulta dall’utilizzo dell’AS Tronic è l’ulteriore riduzione dei costi di manutenzione. Nei suoi campi d’impiego principali, ossia autocarri pesanti e autobus turistici, il “modello base” dell’affidabilissima gamma AS Tronic facilita ormai a più di 170.000 autisti il duro lavoro quotidiano, fornendo in qualsiasi situazione d’impiego la forza di trazione necessaria. E, nel 2006, ZF ne produrrà ulteriori 50.000 unità. Ma anche sui veicoli di distribuzione, caratterizzati da uno smisurato numero di avviamenti ed innesti/disinnesti della frizione, AS Tronic brilla con precisione e massima affidabilità. Nel 2005 è stata lanciata la produzione di serie di due nuove varianti dell’AS Tronic destinate al segmento dei veicoli di distribuzione: AS Tronic mid e AS Tronic lite per autocarri medi e leggeri.

Articoli precedente

MERCEDES-BENZ/ Il Pre-Safe Brake presto su Classe S e CL

Articolo successivo

SLC/ Un gioiello di tecnica e stile, la Barchetta GTA