Home»Pro»Eni rincara il diesel, è il quinto aumento del 2021 della società italiana

Eni rincara il diesel, è il quinto aumento del 2021 della società italiana

0
Condivisi
Pinterest Google+

Le compagnie italiane continuano ad aggiornare i pezzi consigliati dei carburanti: ieri IP, questa mattina Eni. Per il Cane a Sei Zampe si tratta del quinto rialzo del 2021. Oggi Eni ha aumentato di 10 millesimi al litro il listino suggerito del diesel. Se ci fossero o meno i margini per il ritocco è da valutare. In occasione dell’ultimo rincaro, il 15 gennaio, le quotazioni di verde e gasolio erano di 317 e 323 euro per mille litri. Ieri, sul Mediterraneo, le contrattazioni sui prodotti raffinati si sono chiuse a 320 e 323. Il diesel, in pratica, è rimasto invariato, anche se ieri ha subito un aumento di 4 euro (arrotondati). Su ogni litro di carburante venduto, chi incassa di più è sempre l’Erario. Inclusi di accisa, infatti, i valori sono di 1.048,28 e 940,01 euro per mille litri.

I rincari delle medie dei prezzi praticati anticipano il rialzo di Eni

Le medie dei prezzi praticati comunicate dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ sono crescite ancora dopo l’intervento di IP di ieri. Benzina self service a 1,475 euro al litro (+1 millesimo, compagnie 1,483, pompe bianche 1,454). Diesel a 1,347 euro al litro (+1, compagnie 1,355, pompe bianche 1,325). Benzina servita a 1,608 euro al litro (+2, compagnie 1,658, pompe bianche 1,510). Diesel a 1,485 euro al litro (+2, compagnie 1,536, pompe bianche 1,383). GPL servito a 0,627 euro al litro (+1, compagnie 0,634 pompe bianche 0,617). Metano servito a 0,976 euro al chilogrammo (+1, compagnie 0,982, pompe bianche 0,970). GNL 0,927 euro al chilogrammo (+1, compagnie 0,926, pompe bianche 0,927).

Articoli precedente

Crash test EuroNcap 2020, auto sicure anche con i parametri più severi

Articolo successivo

Hyundai Tucson N Line: la versione sportiveggiante arriverà in primavera