Home»Pro»Eni interviene sul prezzo della benzina con una sforbiciata di 1,5 cent al litro

Eni interviene sul prezzo della benzina con una sforbiciata di 1,5 cent al litro

0
Condivisi
Pinterest Google+

Archiviato anche lo sciopero dei gestori delle stazioni di servizio sulle autostrade d’Italia, che lamentano tra le altre cose anche diritti troppo alti sui prezzi di benzina e diesel, le buone notizie per gli automobilisti continuano perché il market leader Eni è intervenuto di nuovo sui listini consigliati. Si tratta del terzo ribasso in poco più di una settimana. Quello rilevata questa mattina da Staffetta Quotidiana è una sforbiciata significativa, di 15 millesimi al litro sulla sola benzina.

Anche le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati da SQ continuano a scendere, con le eccezioni del GPL, rimasto invariato a 0,569 euro al litro, e del metano, cresciuto di un millesimo al chilogrammo a 0,988. In modalità self, benzina e diesel sono calati rispettivamente di 0,1 (1,478) e 0,2 cent (1,338), mentre in modalità servito la verde è scesa più del gasolio: due millesimi a 1,564 contro uno in meno a 1,430.

Articoli precedente

NEVS, partner industriale di proprietà cinese per l'auto nazionale turca

Articolo successivo

Con Garmin Babycam grandi e bimbi viaggiano sicuri