Home»Pro»Felisi general manager di Belron Italia (Carglass). Succede a Rignano

Felisi general manager di Belron Italia (Carglass). Succede a Rignano

0
Condivisi
Pinterest Google+

A poco meno di tre mesi dall’ultimo giorno in azienda dell’ex general manager Matteo Rignano, Belron Italia, la società che controlla Carglass, ha ufficializzato il nome del successore, che è Fabio Felisi. Il nuovo numero uno della società leader nella riparazione e sostituzione dei cristalli ha assunto il nuovo incarico proprio ieri.

“Sviluppare ulteriormente la leadership sul mercato nazionale”

L’obiettivo, informa una nota, è quello di “sviluppare ulteriormente la leadership già ampia e consolidata sul mercato italiano”. Come il suo predecessore, anche Felisi riporterà direttamente a Marc De Souter, regional general manager Belron, che aveva gestito la società ad interim. Felisi arriva dal gruppo Jacuzzi presso il quale ha lavorato negli ultimi 9 anni occupando “posizioni di crescente responsabilità”. Nel suo ruolo più recente, in qualità di presidente EMEA e Asia, ha portato a termine un processo importante di trasformazione dell’azienda.

Felisi, 54 anni e laureato alla Bocconi, arriva dal gruppo Jacuzzi

Prima di entrare nel Gruppo Jacuzzi, Felisi ha ricoperto diversi ruoli di rilievo in ambito sales e marketing in Black & Decker, Beiersdorf e Global Garden Products. “Lavorerò per perseguire l’obiettivo di consolidare il primato che Carglass ha raggiunto in Italia”, ha dichiarato il neo general manager. Che è sicuro di poter contare “sul supporto di una squadra dal grande valore manageriale”. “Siamo sicuri che il suo solido background e l’esperienza maturata in settori diversi dal nostro lo rendano la persona ideale per affrontare le sfide del nostro mercato”, ha commentato De Souter. Laureato in Economia e Commercio alla Bocconi, Felisi è nato a Milano ed ha 54 anni.

 

Articoli precedente

Honda SUV e:concept, il primo veicolo elettrico per il mercato cinese

Articolo successivo

Buick Electra, crossover concept a zero emissioni da 660 km di autonomia