Home»Pro»I primi aumenti del 2017: IP aumenta il diesel, Tamoil il GPL

I primi aumenti del 2017: IP aumenta il diesel, Tamoil il GPL

0
Condivisi
Pinterest Google+

Staffetta Quotidiana ha registrato questa mattina, 3 gennaio 2017, i primi rincari del nuovo anno sui prezzi consigliati dei carburanti, di diesel e GPL in particolare. Non che gli automobilisti ne avvertissero la necessità, visto che dovranno fare i conti anche con i puntuali aumenti dei pedaggi autostradali (il consueto “omaggio” ai gestori della rete), ma per i clienti che acquistano in euro i prezzi internazionali sono aumentati per effetto della perdita di valore della divisa unica europea rispetto al dollaro. I rialzi di oggi sono di IP (cinque millesimi in più al litro sul diesel) e di Tamoil (un cent in più sul GPL).

Sempre in aumento (almeno in modalità self service) le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ: benzina self service a 1,545 euro al litro (+0,4 cent, pompe bianche 1,514), diesel self service a 1,396 euro al litro (+0,4 cent, pompe bianche 1,366), benzina servita a 1,645 euro al litro (invariata, pompe bianche 1,555), diesel servito a 1,499 euro al litro (invariato, pompe bianche 1,407), GPL a 0,574 euro al litro (+0,1 cent, pompe bianche 0,560) e metano a 0,973 euro al chilogrammo (invariato, pompe bianche 0,962).

Articoli precedente

Mercato Italia 2016, Fiat Panda regina. Jaguar lievita del 200%

Articolo successivo

RcAuto, tariffe aumentano per 1,4 milioni di automobilisti