Home»Pro»IP segue l’esempio di Eni e aumenta il prezzo del diesel

IP segue l’esempio di Eni e aumenta il prezzo del diesel

0
Condivisi
Pinterest Google+

Sui mercati internazionali prevale il segno “-”, ma sulla rete distributiva italiana anche oggi è stato rilevato da Staffetta Quotidiana, il quotidiano nazionale delle fonti energetiche, un aggiustamento al rialzo del prezzo del diesel. Le quotazioni di benzina e gasolio scendono, ma ieri Eni (10 millesimi al litro) e oggi IP (8 millesimi) hanno aumentato i listini consigliati del gasolio. La buona notizia, almeno per ora, è che una sola compagnia ha seguito l’esempio del market leader.

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ non hanno subito alcuno scossone, ma – oltre a nuovo rincaro di 01, cent del metano – è stato registrato un adeguamento, seppur minimo, all’intervento del Cane a Sei Zampe. Questi i listini medi: benzina self service a 1,489 euro al litro (invariata, pompe bianche 1,463), diesel self service a 1,335 euro al litro (+0,1 cent, pompe bianche 1,312), benzina servita a 1,591 euro al litro (invariata, pompe bianche 1,506), diesel servito a 1,440 euro al litro (+0,1 cent, pompe bianche 1,356), GPL a 0,544 euro al litro (invariato, pompe bianche 0,531) e metano a 0,976 euro al chilogrammo (+0,1 cent, pompe bianche 0,966).

Articoli precedente

Gomme Nokian da Guinness, 186,2609 km/h di velocità su due ruote

Articolo successivo

Natale, idee regalo Neiman Marcus, auto da oltre 63.000 dollari