Home»Pro»I venti di guerra spingono al rialzo le quotazioni, prezzi medi ancora in calo

I venti di guerra spingono al rialzo le quotazioni, prezzi medi ancora in calo

0
Condivisi
Pinterest Google+

I venti di guerra spingono al rialzo le quotazioni, prezzi medi ancora in calo

Malgrado l’andamento delle quotazioni delle ultime ore, è da 15 giorni, almeno secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, che i prezzi consigliati di benzina, diesel e GPL sono fermi sulla rete distributiva italiana. Ma, nonostante l’altalena delle quotazioni (i “venti di guerra” spingono sempre al rialzo) gli automobilisti hanno continuato a beneficiare di un trend ribassista. Venerdì, nel Mediterraneo, le contrattazioni sono state chiuse con la verde a quota 415 ed il gasolio a 442. I rincari sono stati di 10 e 6 euro per mille litri. Si tratta di valori che potrebbero innescare una nuova spirali di rincari che rischiano di scattare alla vigilia dei primi esodi per le vacanze.

Malgrado i movimenti delle quotazioni le medie calano ancora

Le medie dei prezzi praticati comunicate dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico ed elaborate da SQ hanno continuato a scendere, anche di diversi millesimi, rispetto all’ultimo aggiornamento di Yellomotori.it, che risale al 17 giugno. Benzina self service a 1592 euro al litro (-5 millesimi, compagnie 1,599, pompe bianche 1,573). Diesel self service a 1,478 euro al litro (-6 millesimi, compagnie 1,485, pompe bianche 1,459). Benzina servita a 1,715 euro al litro (-6 millesimi, compagnie 1,757, pompe bianche 1,623). Diesel a 1,608 euro al litro (-6 millesimi, compagnie 1,653, pompe bianche 1,510). GPL self service a 0,615 euro al litro (-15 millesimi), servito a 0,631 euro al litro (-3 millesimi, compagnie 0,638, pompe bianche 0,620). Metano self service 0,984 euro al kg, servito a 0,995 euro al kg (-1 millesimo, compagnie 1,007, pompe bianche 0,983). GNL 0,955 euro al chilogrammo (-9 millesimi, compagnie 0,972, pompe bianche 0,941).

quota

Articoli precedente

Zuffenhausen richiama 337.000 auto fra Porsche Cayenne e Panamera

Articolo successivo

In Costa Smeralda con la sportivissima familiare Audi S6 Avant