Home»Pro»Quotazioni e prezzi medi scendono, ma le compagnie non toccano i listini

Quotazioni e prezzi medi scendono, ma le compagnie non toccano i listini

0
Condivisi
Pinterest Google+

Quotazioni e prezzi medi scendono, ma le compagnie non toccano i listini

Le notizie relative ai carburanti sono tre: le quotazioni sono scese ancora, così come i prezzi medi praticati dai gestori, ma le compagnie hanno sospeso le sforbiciate ai listini consigliati. Cioè uno scenario ormai classico in Italia. Anche se formalmente i prezzi alla pompa sono spesso indipendenti dall’andamento dei mercati, quando il greggio aumenta i listini aumentano velocemente. Al contrario, quando le quotazioni calano, i prezzi calano assai meno rapidamente. Venerdì, in ogni caso, le quotazioni dei prodotti raffinati nel Mediterraneo avevano subito una contrazione di 6 e 4 euro per mille litri. La benzina è arrivata a 384, il diesel a 486.

Prezzi media praticati in callo, fino ai 7 millesimi al litri della verde self

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ sono scese ulteriormente, tra il millesimo dei “gassosi” ed i 7 millesimi della verde in modalità self. Benzina self service a 1,622 euro al litro (-7 millesimi, pompe bianche 1,603). Diesel self service a 1,540 euro al litro (-5 millesimi, pompe bianche 1,523). Benzina servita a 1,744 euro al litro (-6 millesimi, pompe bianche 1,651). Diesel servito a 1,664 euro al litro (-5 millesimi, pompe bianche 1,567). GPL a 0,687 euro al litro (-1 millesimo, pompe bianche 0,674). Metano a 0,987 euro al chilogrammo (-1 millesimo, pompe bianche 0,974).

Articoli precedente

Sicurezza stradale vale una finanziaria: costi sociali per 19 miliardi

Articolo successivo

Agenzia giapponese Kyodo: arrestato Ghosn, Ceo Alleanza Renault Nissan