Home»Pro»Forti ribassi sulla benzina alla vigilia delle partenze

Forti ribassi sulla benzina alla vigilia delle partenze

0
Condivisi
Pinterest Google+

Prima Esso, poi, più timidamente, Eni, e oggi, alla vigilia di un fine settimana di partenze per le ferie, tutte le altre sigle, inclusa la compagnia che aveva dato il via ai ribassi dopo un periodo di quiete assoluta sulla rete distributiva nazionale: il prezzo della benzina scende ancora. Oggi Staffetta Quotidiana ha rilevato le sforbiciate, anche importanti negli importi (fino a 20 millesimi al litro), di Esso (-1 cent), IP (-1,2 cent), Q8 (-1 cent), Tamoil (-2 cent) e TotalErg (-1,5 cent). Per gli automobilisti non c’è ragione di ricorrere alle bollicine, ma chi ha un’auto equipaggiata a benzina con i soldi che risparmia sul rifornimento può concedersi anche più di un caffè.

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ risentono del trend, anche se i cali sono ancora contenuti nell’ordine del millesimo e non riguardano i “gassosi”: benzina self service a 1,470 euro al litro (-0,1 cent, pompe bianche 1,449), diesel a 1,308 (-0,1 cent, pompe bianche 1,287), benzina servita a 1,568 (-0,1 cent, pompe bianche 1,488), diesel a 1,408 (-0,1 cent, pompe bianche 1,327), GPL a 0,538 (invariato, pompe bianche 0,521) e metano a 0,980 euro al chilogrammo (invariato, pompe bianche 0,972).

Articoli precedente

Assistenza stradale, più sicurezza fino al 31 agosto con Nissan

Articolo successivo

Audi Q2, su strada con il suv iper personalizzabile