Home»Pro»Rincari su benzina e diesel alla vigilia di un fine settimana di partenze

Rincari su benzina e diesel alla vigilia di un fine settimana di partenze

0
Condivisi
Pinterest Google+

Rincari su benzina e diesel alla vigilia di un fine settimana di partenze

Troppo bello per essere vero: alla vigilia di un fine settimana di partenze, i prezzi consigliati di benzina e diesel anziché scendere e o restare stabili hanno subito rincari, dopo essere rimasti fermi per quasi un mese. Naturalmente per effetto dell’andamento al rialzo delle quotazioni sul mercato del Mediterraneo, dove peraltro da giorni i due prodotti principali sono quasi allineati. Alla chiusura di ieri hanno subito rincari rispettivamente di 12 e 14 euro per mille litri. La verde ha raggiunto i 453 euro, il gasolio i 455. Gli aumenti sono stati immediati. Staffetta Quotidiana ha registrato gli interventi di Tamloil (10 millesimi in più), di IP e Italiana Petroli (5 millesimi) e di Q8 (3 millesimi). Nei giorni scorsi – il 4 luglio – erano stati contabilizzati gli ultimi ribassi, che avevano riguardato il GPL: la sforbiciata di IP e Italiana Petroli era tata di 3 cent, quella di Q8 di 2.

Con una eccezione, le medie dei prezzi praticati sono scese ancora, soprattutto sui “gassosi”

Con una eccezione, le medie dei prezzi praticati comunicate dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ sono scese rispetto al 3 luglio, giorno in cui era stata contabilizzata l’ultima variazione sui listini suggeriti. Benzina self service a 1592 euro al litro (+1 millesimo, compagnie 1,599, pompe bianche 1,573). Diesel self service a 1,477 euro al litro (invariato, compagnie 1,484, pompe bianche 1,456). Benzina servita a 1,715 euro/litro (-1 millesimo, compagnie 1,757, pompe bianche 1,622). Diesel servito a 1,607 euro al litro (-2 millesimi, compagnie 1,652, pompe bianche 1,505). GPL self service a 0,601 euro al litro (-9 millesimi), servito a 0,613 euro al litro (-16 millesimi, compagnie 0,627, pompe bianche 0,613). Metano self service 0,982 euro al chilogrammo (-14 millesimi), servito a 0,992 (-3 millesimi, compagnie 1,002, pompe bianche 0,981). GNL 0,935 euro al chilogrammo (-18 millesimi, compagnie 0,967, pompe bianche 0,941).

Articoli precedente

Gli italiani promuovono le auto ecologiche, ma non ad ogni costo

Articolo successivo

Opel Grandland X: al volante del 2.0 diesel da 177 CV